Martedì 27 Luglio 2021
Filippo Salvia nuovo presidente. Prime iniziative con scuole, Comuni e associazioni


Letojanni, nuovo direttivo per il Lions Club e due eventi per raccontare il territorio

di Redazione | 17/07/2021 | ATTUALITÀ

582 Lettori unici

L'evento organizzato a Mongiuffi Melia

Nuovo direttivo nel Lions Club Letojanni-Valle d’Agrò. Nel corso della tradizionale cerimonia del passaggio di campana, la presidente in carica Maria Teresa D’Agostino ha ceduto la guida del Club a Filippo Salvia, al termine del suo anno di presidenza. Insieme al neo presidente, fanno parte del direttivo Ivan Sturiale (vicepresidente), Salvatore La Monica (secondo vicepresidente), Antonella Cassisi (segretario), Maria Teresa D’Agostino (past presidente), Anna Bene (tesoriere) e poi Marina Scimone, Pina Saglimbeni, Maurizio Brunetto, Ketty Tamà e Dino Alberto Rapisarda con altri incarichi. Nel Lions Club letojannese hanno fatto ingresso anche due nuovi soci, Maria Cavallaro e Daniela Carnabuci. L'anno sociale è stato inaugurato con due eventi a forte impatto sul territorio. Il primo è stato “Francesco Durante-un letojannese mitico”, organizzato con l’Amministrazione comunale di Letojanni e l’Istituto Comprensivo 1 di Taormina,  in cui il Club ha guidato la visita al Museo Durante di Letojanni dei bambini del progetto “Pon L2”, finanziato dall’Unione Europea e finalizzato a sostenere l’inserimento scolastico e sociale, l’apprendimento della seconda lingua, ossia l’italiano per i bimbi stranieri e la comunicazione interculturale, per costruire una società multietnica. Alla presenza del docente Esperto Marina Palio, del docente tutor Teresa Leotta e del presidente del Lions ClubFilippo Salvia, la socia Anna Bene ha illustrato ai bimbi il percorso museale e tutti i documenti e gli oggetti esposti, che raccontano la storia del dottor Francesco Durante, chirurgo di fama mondiale vissuto ai primi del novecento, uomo politico e di cultura, a cui è dedicata anche la piazza principale del paese. I ragazzi, provenienti da diverse nazioni, sono stati stimolati durante la visita ad interrogarsi in merito alle proprie aspirazioni future, proprio confrontandosi con un grande personaggio del passato. Il service effettuato dal Club ricade nella macroarea “Rafforzare la comunità-I Lions per i Giovani’”, obiettivo fissato nell’anno sociale dal Governatore del Distretto 108Yb Sicilia, Francesco Cirillo.

“La Memoria dell’Acqua” è stato invece il secondo appuntamento organizzato in sinergia con l’Amministrazione comunale di Mongiuffi-Melia, Archeoclub Area Jonica Messina e Fidapa Santa Teresa di Riva-Val d’Agrò, per ribadire ancora una volta l’impegno del Club, che in particolare con il socio archeologo Dino Alberto Rapisarda sostiene da anni la promozione e la fruizione del tratto di acquedotto romano di Mongiuffi Melia. Il service ricade nella Macroarea “Rafforzare la comunità-I Lions per la progettualità”: rafforzare la comunità, quindi, in questo caso mediante una progettualità condivisa tra Amministrazione comunale e Soprintendenza, Parco Archeologico di Naxos-Taormina ed associazioni. L’iniziaitva ha preso il via con il sopralluogo nello splendido ed incontaminato alveo del torrente Ghiodaro, dove si trova il tratto di acquedotto romano, a cui hanno partecipato l’Amministrazione con il vicesindaco Leonardo Longo e l’assessore Marcello Longo, la Consulta Giovanile, le associazioni e la comunità parrocchiale. Poi spazio alla conferenza stampa in cui il sindaco Rosario D'amore, il presidente del Lions Club Filippo Salvia, l'archeologo Dino Alberto Rapisarda ed il presidente di Archeoclub Filippo Brianni hanno illustrato quanto è stato fatto e quanto ancora si propone per valorizzare e promuovere un bene culturale sconosciuto ai più, non solo per la fruizione turistica ma soprattutto per la consapevolezza ed il rafforzamento della stessa comunità che ne è custode. La conferenza è stata anche occasione per l’annuncio del sindaco in merito al conferimento a Dino Alberto Rapisarda dell’incarico di esperto a titolo gratuito del Comune per il prezioso bene culturale. “Tale evento ribadisce quanto la sussidiarietà tra il Lions Club Letojanni-Valle d’Agrò e le istituzioni, finalizzata al recupero della consapevolezza dell’immenso patrimonio culturale da parte dei cittadini - commenta Salvia - prima ancora che alla successiva fruizione turistica, sia da dieci anni elemento caratterizzante, nello spirito della continuità, del club di cui ho appena assunto la presidenza”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.