Sabato 13 Luglio 2024
Modificato il regolamento della tassa rifiuti con l'introduzione di nuove agevolazioni


Letojanni, il Comune aiuta i più deboli: sconti sulla Tari per le famiglie con disabili

di Andrea Rifatto | 20/11/2023 | ATTUALITÀ

690 Lettori unici

Nuove regole in vigore dal 2024

Sarà più leggera la bolletta rifiuti per gli utenti di Letojanni che potranno accedere alle agevolazioni. Il Consiglio comunale ha infatti approvato una modifica al Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti (Tari) introducendo nuove riduzioni per le famiglie con soggetti portatori di handicap approvate all’unanimità per andare incontro alle fasce più deboli della popolazione. La riduzione della tariffa sarà del 30% nella parte fissa e variabile se i locali, oggetto di tassazione, risultano occupati da nuclei familiari in cui risiedono portatori di handicap con età uguale o superiore ai 65 anni e con invalidità civile non inferiore al 66,6%, certificata dall’azienda sanitaria e da nuclei familiari in cui risiedono portatori di handicap con età inferiore ai 65 anni, con invalidità civile richiesta non inferiore al 74%. Requisito necessario per poter chiedere e usufruire delle agevolazioni, in entrambi i casi, è possedere un valore di Isee non superiore a 15mila euro. La modifica al regolamento entrerà in vigore dall’1 gennaio 2024.

Previste anche altre agevolazioni dal regolamento Tari di Letojanni. Per le utenze ubicate fuori dalla zona servita, purché di fatto non servite dalla raccolta, il tributo viene ridotto in misura del 40% se la distanza dal più vicino punto di raccolta ubicato nella zona perimetrata o di fatto servita è superiore o pari a 5.000 metri. Tari ridotta, applicando la tariffa delle utenze domestiche occupate da un unico soggetto, anche nelle ipotesi di abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni dell’anno solare e abitazioni occupate da soggetti che risiedono o hanno la dimora per più di sei mesi all’anno all’estero. Riconosciuta una riduzione di 2/3 del tributo ad una sola unità immobiliare ad uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia. Per le utenze domestiche che provvedono a smaltire in proprio gli scarti compostabili mediante compostaggio domestico è prevista una riduzione del 25% della quota variabile e fissa della tariffa del tributo. Per gli ambulanti del mercato, invece, il canone unico mercatale sostituirà la Tari giornaliera, che continuerà ad applicarsi per le altre tipologie di occupazione temporanea.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.