Mercoledì 03 Giugno 2020
In 36 aderiranno allo sciopero partecipando alla protesta. Con loro il sindaco Costa


Letojanni, i precari del Comune in marcia su Palermo per la stabilizzazione

29/06/2016 | ATTUALITÀ

2925 Lettori unici

I lavoratori a tempo determinato del Comune di Letojanni

I lavoratori a tempo determinato in servizio presso il Comune di Letojanni aderiranno in modo massiccio (36 su 42) allo sciopero generale dei precari degli Enti locali indetto per domani, giovedì 30 giugno, prendendo parte alla manifestazione regionale in programma a Palermo. “A sostegno della manifestazione indetta dall’Anci e da tutte le sigle sindacali, che vedrà la partecipazione di tutti i sindaci della regione a Palermo – scrivono in una nota i lavoratori dell’Ente letojannese – aderiamo alla sciopero della categoria finalizzato al raggiungimento dell’obiettivo della stabilizzazione, per scongiurare quanto la Regione e il Governo nazionale paventano da tempo: la mancanza del rinnovo dei contratti. Non possiamo permettere che dopo 28 anni di lavoro a servizio di un Ente pubblico veniamo estromessi dall’attività lavorativa con conseguenze disastrose per gli stessi e disagevoli per il Comune di Letojanni. Questo è solo l’inizio” – sottolineano. La manifestazione regionale di protesta, la prima unitaria a sostegno dei lavoratori precari degli enti locali e del personale delle ex Province, prevede un concentramento alle ore 9.30 a Palermo in piazza Marina: i lavoratori sfileranno poi alle 10.30 in corteo per le strade del capoluogo dell’Isola, con in testa i gonfaloni dei comuni e i sindaci con le fasce tricolore, per raggiungere infine piazza Indipendenza per un sit-in davanti Palazzo d’Orleans, sede della Regione Siciliana. Insieme ai lavoratori a tempo determinato del Comune di Letojanni, si recherà a Palermo anche il sindaco Alessandro Costa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.