Martedì 20 Ottobre 2020
Progetto per conoscere e rispettare l’ambiente. Saranno indossati durante la sfilata


Letojanni, gli abiti di Carnevale nascono dal riciclo creativo degli studenti

03/02/2018 | ATTUALITÀ

2024 Lettori unici

Alcuni genitori con il coordinatore del progetto Curcuruto

Conoscere l’ambiente ed imparare a rispettarlo, amare la natura nelle sue variegate forme e valorizzare gli elementi del creato. É questo il filo conduttore del progetto scuola-famiglia di riciclo creativo dal tema “Natural… Mente”, promosso dall’Istituto scolastico di Letojanni, appartenente all’Istituto comprensivo di Taormina diretto da Carla Santoro, e con il patrocinio del Comune, in cui sono impegnati gli alunni ed i docenti delle cinque classi della scuola Primaria con la collaborazione degli allievi e degli insegnanti della Scuola secondaria di Primo grado e dell’Infanzia di Letojanni, di cui è fiduciaria Liliana Fleres. La singolare iniziativa prevede una fase di studio ed una successiva rappresentazione pratica dei contenuti circa le materie collegate all’ambiente, evidenziando l’importanza della raccolta differenziata e del reimpiego dei materiali. Ed è proprio da questi oggetti, infatti, quali scarti di carta e cartone, tetrapak, buste di plastica, bottiglie, tappi, flacone dei detersivi, barattoli, sughero che hanno preso forma gli abiti che i piccoli studenti indosseranno in occasione della sfilata che aprirà il cartellone delle manifestazioni del Carnevale 2018 promosso dall’Amministrazione comunale, nel pomeriggio di giovedì 8 febbraio con partenza alle 14,30 da piazza Corrado Cagli. La sfilata sarà aperta dai piccoli allievi della Scuola dell’Infanzia (majorette e banda musicale); seguiranno gli alunni della Prima classe (acqua, fiume, mare, pesci); seconda (inquinamento e differenziazione dei rifiuti); terza con le fasi del giorno  (sole e notte)  e clima (pioggia, vento, fuoco, neve, ghiaccio); quarta (alberi, fiori e frutti) e quinta (fauna). La realizzazione delle maschere e degli elementi di abbellimento, è stata invece affidata agli alunni della Scuola secondaria di Primo grado. A coordinare il progetto, il vulcanico project art, Luca Curcuruto, che ha già prestato in passato la sua opera e le sue competenze professionali per altre manifestazioni come il presepe vivente che ha curato i vari aspetti della progettazione dei soggetti da creare attraverso l’impiego di materiale differenziato. Durante la sfilata saranno realizzate alcune coreografie curate dal maestro Alex Cubarico della Scuola Tropicana Dance Accademy, che sta svolgendo un progetto di danza durante l’anno scolastico con gli alunni della Primaria. L’evento è sponsorizzato dalla “Fondazione Germano Chincherini onlus”, sempre in prima linea per il sostegno dei più piccoli.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.