Domenica 28 Febbraio 2021
Progetto per sensibilizzare gli studenti su vari temi e formare i futuri cittadini


L'Avis di S. Teresa incontra le scuole per educare alla solidarietà e alla donazione

04/12/2019 | ATTUALITÀ

909 Lettori unici

Il primo incontro con i liceali di S. Teresa

Sensibilizzare e informare gli studenti su varie tematiche. È ciò a cui punta il progetto “Una goccia per la vita: educare alla solidarietà e alla donazione”, promosso dall’Avis di S. Teresa di Riva su iniziativa della vicepresidente Melina Sciglitano e di altri volontari. Un progetto rivolto alle scuole di ogni ordine e grado la cui attuazione prevede incontri per discutere di malattie sessualmente trasmissibili, cyber bullismo, problema sangue e avvicinare i giovani alla cultura del dono e al volontariato, inteso non solo come un “dare” ma anche come un “ricevere” in termini di conoscenze, competenze e crescita personale. L’Avis punta ad operare nelle scuole per aiutare meglio a capire certi fenomeni facilitando la prevenzione, affinché gli studenti acquisiscano competenze in termini di cittadinanza attiva e solidale come fondamento di una convivenza civile basata su partecipazione, responsabilità e solidarietà. Il primo incontro dell’anno scolastico in corso ha visto coinvolte le classi quarte dei licei classico e scientifico di Santa Teresa, in una lezione sulle malattie sessualmente trasmissibili curata dal dottor Enzo Saccà, primario emerito di Urologia e presidente dell’Avis di Alì Terme, presente con alcuni volontari. Durante l’incontro, dopo i saluti del vicepreside Carmelo Ucchino, hanno preso la parola il presidente dell’Avis santateresina, Elia Mignali, che ha presentato il progetto, il dottor Antonino Cucuzzella che ha introdotto la tematica medica e Riccardo Voccio, che ha presentato la realtà giovanile dell’Avis.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.