Venerdì 21 Settembre 2018
In piazza Municipio il simbolo della lotta al femminicidio. Mercoledì a Forza d'Agrò


La panchina rossa anche a S. Teresa per dire basta alla violenza sulle donne

di Andrea Rifatto | 15/05/2018 | ATTUALITÀ

1343 Lettori unici

La cerimonia in piazza Municipio

La decima panchina rossa per la vita è quella di S. Teresa di Riva. Anche la cittadina rivierasca ospita infatti da ieri mattina il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne e il femminicidio, inaugurato in piazza Municipio nel corso di una cerimonia promossa dall'associazione-centro antiviolenza “Al tuo fianco” di Roccalumera, che ha già installato altre nove panchine nel comprensorio jonico. A portare la loro straziante testimonianza sono state Vera Squatrito e Giovanna Zizzo, madri di due giovani ragazze uccise rispettivamente dal compagno e dal padre, che insieme alla presidente di “Al tuo fianco”, Cettina La Torre, portano avanti da tempo il progetto panchina rossa. “Abbiamo scelto la piazza principale del paese, frequentata quotidianamente da tanti giovani e studenti, perché riteniamo sia fondamentale una riflessione da parte di tutti affinché si possa creare quella cultura che possa definitivamente fermare ogni forma di violenza contro le donne – ha detto il sindaco Danilo Lo Giudice – ascoltare due testimonianze molto toccanti da parte di due madri che hanno perso le loro figlie è stato significativo per far capire anche alle future generazioni che il fenomeno ci tocca sempre più da vicino e che ognuno di noi ha l’obbligo di dare il proprio contributo per questa giusta causa”. “Anche S. Teresa ha adesso la panchina rossa – ha commentato la presidente La Torre – grazie al progetto di Vera e Giovanna che hanno fatto della loro tristissima esperienza una lotta, un grido di dolore, per trasformare la violenza subita dalle loro figlie in amore, verso le donne e gli altri, per diffondere la cultura della non violenza, del rispetto. Questa panchina è simbolo della lotta al femminicidio, delle troppe donne uccise ma anche un segno di speranza per far finire questo triste fenomeno, un invito a tutte le donne che soffrono tra le mura domestiche ad uscire fuori e andare a denunciare riacquistando la fiducia in se stesse. La panchina rossa, messa nelle piazze principali, è un simbolo della lotta al rispetto”. Presenti le dirigenti dell’Istituto comprensivo, Enza Interdonato, dell’Istituto “Caminiti-Trimarchi” e della Direzione didattica, Carmela Maria Lipari; il vicecomandante della Stazione dei Carabinieri, maresciallo Giuseppe Lombardo; il comandante della Polizia municipale, capitano Diego Mangiò; amministratori dei comuni vicini, associazioni e studenti delle scuole cittadine. Tutti i presenti hanno dato le ultime pennellate di rosso alla panchina, benedetta da padre Francesco Broccio. Mercoledì 16 maggio la panchina rossa sarà installata a Forza d'Agrò, alle ore 11, in piazza Giovanni XXIII.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.