Mercoledì 08 Luglio 2020
Il 23 e il 25 ottobre le cerimonie alla presenza dell'arcivescovo di Messina


Si insediano i nuovi parroci di Nizza e Fiumedinisi

di Carmelo Tringali | 17/10/2013 | ATTUALITÀ

3392 Lettori unici

Don Femminò e don Isaja

Dopo le nomine dei giorni scorsi da parte dell’arcivescovo di Messina, mons. Calogero La Piana, il vicariato Santa Maria della Catena, con sede a Roccalumera, si appresta ad accogliere due nuovi parroci. Il prossimo 23 ottobre presso la Parrocchia Santissima Annunziata di Fiumedinisi si svolgerà l’insediamento ufficiale di don Daniele Femminò, finora vice parroco della parrocchia Sacra Famiglia di Santa Teresa di Riva. La celebrazione eucaristica, durante la quale don Femminò prenderà ufficialmente possesso dell’ente ecclesiastico, avrà inizio alle ore 18,30. Padre Femminò è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 2010.
Giorno 25 ottobre, invece, sarà la volta di padre Angelo Isaja che diventerà parroco della parrocchia Santa Maria Assunta e San Giuseppe di Nizza di Sicilia. La messa di immissione canonica e presa di possesso inizierà sempre alle ore 18,30. Una data due volte importante, quella del 25 ottobre, per padre Isaja, perché ricorre anche il 16° anniversario della sua ordinazione presbiterale. Don Angelo Isaja, infatti, è stato ordinato sacerdote a Messina il 25 ottobre del 1997 dall’allora arcivescovo mons. Giovanni Marra. Entrambe le celebrazioni saranno presiedute dall’arcivescovo mons. Calogero La Piana. Con molta probabilità alle due concelebrazioni, oltre ai sacerdoti del vicariato di Roccalumera, saranno presenti anche altri preti provenienti da tutta la Diocesi di Messina.

Festa di commiato per padre Femminò
Intanto, domenica scorsa la comunità santateresina ha voluto salutare con affetto e riconoscimento don Femminò. In particolare, dopo la messa del pomeriggio nella chiesa della Sacra Famiglia, si è svolta una festa nel cortile retrostante alla quale, oltre al parroco Gerry Currò, era presente anche il sindaco Cateno De Luca, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale. Padre Gerry ha scherzato sulla nuova destinazione del suo vice. “Fiumedinisi ci ha mandato il sindaco a S. Teresa – ha detto alludendo alle origini di De Luca – mentre i santateresini hanno mandato il parroco a Fiumedinisi”.
 Il “valzer” dei trasferimenti dei preti rientra nel quadro della riorganizzazione della vita delle parrocchie decisa dall’arcivescovo mons. La Piana.


Più informazioni: diocesi messina  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.