Mercoledì 08 Luglio 2020
Evacuazione organizzata dalla Protezione civile di Furci. Coinvolte 250 persone


Incendio alla scuola media “Petri” di S. Teresa, ma era un’esercitazione - FOTO

di Andrea Rifatto | 25/03/2017 | ATTUALITÀ

3459 Lettori unici

I volontari con la dirigente, la vice e il responsabile sicurezza

Incendio ieri mattina alla scuola media “Lionello Petri” di S. Teresa di Riva. Fortunatamente, però, non si è trattato di un incidente ma di una prova di evacuazione per testare il livello di preparazione della popolazione scolastica in caso di calamità. In questo caso è stata messa in piedi un’esercitazione antincendio, organizzata dal Gruppo di Protezione civile di Furci Siculo, coordinato da Stefano Morales, con la collaborazione dei Rangers International di Letojanni, guidati da Dario Santoro, e della Protezione civile di Pagliara, coordinata da Alberto Prestipino. Dopo una breve riunione nelle vicinanze della scuola per impartite tutte le indicazioni ai volontari, gli stessi si sono posizionati all’interno dell’istituto pronti a intervenire. Alle 9.30 l’edificio scolastico è stato invaso dal fumo ed è scattata la sirena che indica l’allarme incendio: studenti e docenti, non al corrente che si sarebbe tenuta l’esercitazione proprio per renderla più realistica possibile, hanno abbandonato le 12 classi tra piano terra e primo piano adottando i comportamenti che hanno appreso in aula e nelle esercitazioni pratiche, percorrendo rapidamente le vie di fuga per raggiungere le uscite di sicurezza e radunarsi nel cortile della scuola, dove sono state completate tutte le procedure di evacuazione che hanno coinvolto circa 250 persone tra studenti, insegnanti e personale scolastico. “L’esercitazione è perfettamente riuscita – ha commentato Stefano Morales – e si tratta della prima prova di evacuazione antincendio organizzata in zona, visto che solitamente vengono svolte esercitazioni per testare la preparazione in caso di terremoti”. La Protezione civile furcese collabora da tempo con l’Istituto comprensivo di S. Teresa: per migliorare la capacità di risposta in caso di venti avversi, in questi anni i volontari hanno tracciato a terra nei corridoi e in prossimità delle uscite i percorsi da seguire in caso di calamità, oltre ad aver fornito le planimetrie dell’edificio con l’indicazione dei punti di ritrovo e delle dotazioni di emergenza presenti. All’esercitazione di ieri hanno preso parte anche la dirigente scolastica Enza Interdonato, la vice Mimma Sturiale e il responsabile della sicurezza Ugo Di Natale. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.