Sabato 27 Novembre 2021
Presentate due richieste al bando Sport e Periferie per adeguare le strutture


Impianti sportivi, Limina e Antillo chiedono al Governo finanziamenti per un milione

di Andrea Rifatto | 07/11/2020 | ATTUALITÀ

866 Lettori unici

Gli impianti sportivi liminesi

Anche Limina e Antillo confidano nel bandoSport e Periferie 2020” per riqualificare i propri impianti sportivi. I due comuni hanno infatti inviato al Governo richieste di finanziamento per poco più di un milione di euro. L’Amministrazione liminese, guidata dal sindaco Filippo Ricciardi, ha infatti inviato al Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri un progetto da 350mila euro per la sistemazione e l’ammodernamento dei campi da calcetto e tennis di via Martiri di Bologna, da qualche tempo in stato di degrado per via della scarsa manutenzione delle strutture. Il Comune ha rispolverato un progetto del 2017, redatto dall’ingegnere Francesco Caminiti di Roccalumera e già munito del parere favorevole del Coni, per una spesa di 262mila 026 euro per lavori e 87mila 973 di somme a disposizione: l’elaborato prevede interventi di manutenzione straordinaria, adeguamento dell’impiantistica esistente, sistemazione funzionale delle aree, rigenerazione del terreno da gioco del campo di calcio a cinque e del campo da tennis, interventi sostitutivi delle recinzioni, la sistemazione dei locali spogliatoio, dell’area comune e delle gradinate, oltre a interventi migliorativi generali di tutta l’area circostante. Responsabile del procedimento è il geometra Carmelo Blancato, dirigente dell’Ufficio tecnico, coadiuvato dall’architetto Domenico Costa, esperto del sindaco per le opere pubbliche. Ad Antillo l’Amministrazione guidata dal sindaco Davide Paratore ha inviato al Governo un progetto esecutivo da 700mila euro, redatto dall’architetto Ketty Tamà dell’Ufficio tecnico con il supporto dell’ingegnere Gianfranco Savoca, allo scopo di arrivare al completamento e all’adeguamento del campo da tennis, che qualora la richiesta di finanziamento andasse a buon fine verrà ruotato di 90 gradi e sarà adatto anche per tornei internazionali e attrezzato anche per atleti disabili: previsti inoltre spogliatoi per giocatori e arbitri, coffee shop e bagni per il pubblico, per una spesa di 472mila 677 euro per lavori e 227mila 322 euro per somme a disposizione. Responsabile del procedimento è il geometra Sebastiano Costa dell’Ufficio tecnico.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.