Domenica 24 Gennaio 2021
Fondi regionali sufficienti per 60 progetti su 143. Gli altri dovranno attendere


Illuminazione e smart city, 1,8 milioni a Savoca e Fiumedinisi. Cinque comuni a secco

di Andrea Rifatto | 01/06/2019 | ATTUALITÀ

1552 Lettori unici

Il centro storico di Savoca

Sono solo due i comuni jonici che riceveranno a breve i finanziamenti dalla Regione per l’efficientamento energetico a valere sui fondi del Po Fesr 2014-2020 Azione 4.1.3, che finanzia l’adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica, promuovendo installazioni di sistemi automatici di regolazione (sensori di luminosità, sistemi di telecontrollo e di telegestione energetica della rete). Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana di ieri è stata pubblicata la graduatoria provvisoria delle operazioni ammesse a finanziamento, pari in totale a 143 per 182 milioni di euro, ma a disposizione al momento vi è una dotazione di 72 milioni di euro sufficiente a coprire i costi dei primi 60 progetti in graduatoria, inseriti sulla base dell'ordine cronologico di prenotazione. Tra i “fortunati” si sono piazzati solo i Comuni di Fiumedinisi (4° posto) con il progetto di efficientamento energetico e messa a norma dell’illuminazione pubblica attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e sistemi automatici e innovativi di regolazione (63,26 punti) per l’importo di 875mila euro coperto totalmente dalla Regione e Savoca (11° posto) con l’intervento di riqualificazione ed efficientamento ai fini della riduzione dei consumi energetici dell’impianto di illuminazione centro e piazze comunali (57,36 punti) per l’ammontare di 984mila 715 euro, anche in questo caso finanziamento per intero con i fondi Po Fesr.

Gli altri dovranno attendere un nuovo stanziamento di risorse che consentirebbe, come previsto dall’Avviso, di far giungere le somme per gli interventi valutati positivamente ma non finanziati. In attesa nella zona jonica rimangono cinque comuni: Giardini, ammodernamento impianto di pubblica illuminazione ed elementi di smart city, 850mila euro; Forza d’Agrò, riqualificazione ed efficientamento ai fini della riduzione dei consumi energetici nella frazione Scifì e nelle vie periferiche del centro, 839mila 718 euro; Gallodoro, adozione di soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici della rete di illuminazione, 340mila euro; Mongiuffi Melia, efficientamento impianto e rete illuminazione, 870mila euro; Limina, interventi di efficientamento energetico adeguamento e riqualificazione impianto illuminazione con sistemi led, 650mila euro. Tutte le istanze presentate in Sicilia sono state inserite in graduatoria non essendo presenti operazioni non ammesse per mancato raggiungimento del punteggio minimo richiesto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.