Mercoledì 25 Maggio 2022
Domenica, nel centro storico, seconda edizione dell'evento dopo Mandanici


“Il tappeto della vita”, a Savoca la forza delle donne contro la violenza

di Redazione | 10/03/2017 | ATTUALITÀ

2281 Lettori unici

Il tappeto realizzato per l'evento di Mandanici

La forza e l’unione delle donne contro ogni forma di violenza e privazione della libertà. È ciò che simboleggia “Il tappeto della vita itinerante”, che domenica 12 marzo verrà srotolato lungo le vie del centro storico di Savoca, in uno de “I Borghi più belli d’Italia”, a partire dalla porta della cittadina medioevale fino ad arrivare alla Chiesa di Santa Lucia, dove sono previste delle riflessioni per approfondire l’atroce piaga della violenza. L’evento è giunto alla seconda edizione dopo “Il tappeto per la vita” realizzato lo scorso 27 novembre a Mandanici, su iniziativa dalla presidente del Consiglio comunale, Anna Misiti, che aveva ribadito come il tappeto realizzato interamente a mano dalle donne del paese e dei comuni aderenti all’iniziativa fosse simbolo della forza e dell’unione delle donne affinché si diffonda la cultura della non violenza. A Savoca l’evento è coordinato dall’assessore ai Servizi sociali, Maria Carmela Miuccio, che ha invitato donne, parrocchie, municipalità, scuole, associazioni ad aderire all’iniziativa, in modo da poter aumentare il “Tappeto” già realizzato nella prima edizione, dimostrando così una maggiore sensibilità nei confronti del riprovevole fenomeno. Domenica, alle 15.30, è prevista la benedizione del tappeto alla Porta della città alla presenza dei sacerdoti Agostino Giacalone e Francesco Broccio, mentre alle 17, nella chiesa di Santa Lucia, si terrà un momento di riflessione sul tema della violenza sulle donne. Interverranno Antonino Bartolotta, sindaco di Savoca; Anna Misiti, presidente del Consiglio comunale di Mandanici; Concetta La Torre, presidente del Centro antiviolenza “Al tuo fianco”; Carmen Currò, presidente Cedav Messina; Enza Interdonato, dirigente dell’Istituto comprensivo di S. Teresa; Carmela Maria Lipari, dirigente dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa; Antonella Caltabiano, presidente associazione “Telefono rosa” di Bronte; Carlo Mastroeni, presidente Anolf Onlus Messina; Angela Muscolino, presidente Fidapa S. Teresa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.