Sabato 27 Novembre 2021
Cinque giorni di eventi nella Giornata mondiale della disabilità. Il programma


Il disabile non è un diverso: S. Teresa si unisce nel segno dell’inclusione

di Andrea Rifatto | 26/11/2018 | ATTUALITÀ

1524 Lettori unici

I partecipanti alla conferenza

Disabilità non significa diversità e solo condividendo tutti insieme esperienze e capacità si può fare un passo importante verso l’inclusione sociale. Con questo spirito è nato l’evento “IncontriAMOci”, che per cinque giorni vedrà S. Teresa di Riva ospitare una serie di eventi in occasione della Giornata mondiale della Disabilità che si celebra ogni 3 dicembre. Un’idea del santateresino Danilo Rizzo, promotore di diverse iniziative nel campo dei servizi sociali e della disabilità, sposata dalla EuFrate Onlus di Messina, associazione di promozione sociale e poi dall’Amministrazione comunale e altre associazioni e soggetti del territorio. La manifestazione, in programma dal 30 novembre al 4 dicembre, nasce per accendere ancora di più i riflettori sui temi della disabilità e dell'inclusione e la parte centrale è stata riservata a un percorso con gli alunni delle scuole dell'iInfanzia, Primaria e Secondaria di S. Teresa, in modo tale che però non venisse focalizzato solo nelle cinque giornate ma con un avvio nei mesi precedenti, in modo da dare vita a un percorso ben preciso e condiviso con gli insegnanti. Un altro momento importante è stato riservato alle associazioni del territorio che appoggiano l'iniziativa e operano nel campo della disabilità. Non mancheranno i momenti dedicati al gioco e allo sport. “IncontriAMOci” vede una sinergia a cui collaborano, oltre il dott. Rizzo e l’associazione Eufrate con l’Assessorato Politiche sociali, Coccinella Event, Sikilia, associazione Il paese di fronte al mare, associazione Penelope, Atletica Savoca, Avis Val d’Agrò-S. Teresa, Isola del sorriso, Carpe Diem, Assojonica, Dispari onlus, Autismo onlus, Associazione italiana persone down Milazzo-Messina e il regista Fabrizio Sergi. La manifestazione è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio.

“Per eliminare i pregiudizi bisogna iniziare dai più piccoli e dunque nelle scuole – ha evidenziato l’assessore alle Politiche sociali, Annalisa Miano – sensibilizzando le giovani generazioni e accendendo i riflettori affinché si comprenda che la disabilità non è un problema ma un valore in più, prezioso in una comunità che deve essere inclusiva”. Felice della sinergia creatasi anche il sindaco Danilo Lo Giudice: “Un progetto nato un anno fa, che pone grande attenzione verso i giovani affinché si formi in loro la cultura dell’inclusione per far capire che non esistono differenze – ha detto – ed è obbligo delle istituzioni formare le nuove generazioni. Non sarà un semplice convegno ma una cinque giorni di eventi per far arrivare forte il messaggio”. “Da solo non potevo fare nulla e ringrazio tutti i soggetti coinvolti per l’aiuto fornito ognuno nel proprio specifico settore – ha dichiarato Danilo Rizzo – per aprire questa strada affinché si crei una forte coscienza civica per formare migliori cittadini di domani e anche per aiutare gli adulti a superare i pregiudizi”. L’evento “IncontriAMOci” ha visto nei mesi scorsi la presenza nelle scuole dell’associazione-caffè d’arte “Il Paese di fronte al mare”, dove gli studenti hanno realizzato tele e rappresentazioni sotto la guida della docente d’arte Daniela Tania Linguanti, presente oggi alla conferenza. Gli studenti della scuola media hanno invece studiato le opere dei musicisti disabili. Inclusione non solo a scuola ma anche a teatro, con i Sikilia che hanno collaborato organizzando lo spettacolo “Ladri di carrozzelle” della cooperativa Arcobaleno Frascati, che andrà in scena al “Val d’Agrò” per sensibilizzare gli studenti sulle diverse abilità. Il regista Fabrizio Sergi ha invece guidato gli studenti dei licei nella realizzazione di cortometraggi sul tema dell’inclusione. Carmen Saglimbeni di Coccinella Event ha raccolto le adesioni di numerosi sponsor di S. Teresa e dei centri vicini ottenendo una forte partecipazione all’iniziativa. Per l'associazione Eufrate è intervenuto il presidente Claudio Aloisi, che ha ringraziato per le adesioni all'evento, mentre Carmelo Caporlingua in rappresentanza dell'associazione temporanea tra onlus "Autismo".


IL PROGRAMMA

Venerdì 30 novembre – Palazzo della Cultura
09:00 dibattito inclusione e disabilità con le classi V Primaria e presentazione lavori realizzati
18.00 dibattito inclusione e disabilità con le classi III Media e presentazione lavori realizzati

Sabato 1 dicembre – Palazzo della Cultura
17:00 – 20:00 esposizione aperta dei lavori dei ragazzi delle scuole

Domenica 2 dicembre
10:00 celebrazione eucaristica con la partecipazione delle associazioni e ragazzi della catechesi – chiesa S. Maria di Portosalvo
16:00 momento di gioco e sport – centro commerciale “Sceva shop”

Lunedì 3 dicembre
09:00 dibattito inclusione e disabilità con i licei – visione e premiazione cortometraggi – Palazzo della Cultura
09:30 spettacolo teatrale compagnia "Ladri di carrozzelle" per le scuola media - Teatro Val d'Agrò
20:00 spettacolo teatrale compagnia "Ladri di carrozzelle" aperto a tutti - Teatro Val d'Agrò

Martedì 4 dicembre 2018
09:30 spettacolo teatrale compagnia "Ladri di carrozzelle" per licei e istituto S. Marta– Teatro Val d'Agrò


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.