Lunedì 15 Aprile 2024
Il gruppo folkloristico di Roccalumera è rientrato con un ricco bagaglio di esperienze


I "Triskelion" travolti dal successo in Corea del Sud: scoperte nuove culture e tradizioni

di Redazione | 13/11/2023 | ATTUALITÀ

1208 Lettori unici

I gruppo durante il viaggio in Corea del Sud

È tornato a Roccalumera con un ricco bagaglio di emozioni ed esperienze tutte da raccontare il gruppo “Triskelion”, che ha partecipato al Festival Internazionale del Folklore di Yeongdong, in Corea del Sud, rappresentando l’Italia alla 54esima edizione dell’evento e mettendo in mostra le tradizioni della Sicilia. Il gruppo di 26 giovani artisti si è esibito in diverse tappe da Sokcho a Yeongdong, da Gimcheon alla capitale Seul: “Il festival ci ha dato la possibilità di scoprire culture e tradizioni molto lontane dalla nostra - commenta il presidente Placido Navarria - e siamo grati per aver avuto questa opportunità. Vedere il pubblico coreano e la società civile entusiasti delle nostre performance ci ha regalato grandi soddisfazioni”. Tra i momenti che più hanno caratterizzato le varie performance del gruppo l’esecuzione di “Arirang”, un canto tradizionale coreano che il popolo locale ha fortemente a cuore, musicato dal direttore artistico Marco Crisafulli ed eseguito da tutto il gruppo con il pubblico andato in visibilio. 

Visibilmente meravigliato anche il sindaco di Yeongdong, che ha ricevuto dal presidente Navarria, durante una cena formale con gli altri gruppi, gli omaggi istituzionali donati dall’Amministrazione comunale di Roccalumera, come simbolo di vicinanza ad un popolo così lontano ma che ha saputo dimostrare un’accoglienza calorosa. I “Triskelion” hanno incontrato anche Emilia Gatto, ambasciatrice italiana a Seul e Michela Linda Magrì, direttrice dell’Istituto italiano di Cultura, che hanno sottolineato la vicinanza dello Stato a questi “ambasciatori di cultura”, evidenziando come la stessa Ambasciata sia rimasta piacevolmente sorpresa del successo ottenuto durante il festival e ribadendo che il folklore è qualcosa di vivo e anche strumento di pace tra i popoli che fa superare le diversità culturali, sociali ed etiche.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.