Lunedì 23 Maggio 2022
Adesione all'iniziativa nazionale del Movm. A Santa Teresa è sepolto nel cimitero


I cento anni del Milite ignoto, i Comuni jonici concedono la cittadinanza onoraria

di Andrea Rifatto | 14/05/2021 | ATTUALITÀ

1088 Lettori unici

La tomba nel cimitero santateresino

Nel corso degli anni quel soldato voluto come “di nessuno” è divenuto “di tutti”, quale simbolo del sacrificio e del valore dei combattenti della prima guerra mondiale e successivamente di tutti i caduti per la Patria. Il prossimo 4 novembre ricorrerà il centenario della traslazione del Milite ignoto all’Altare della Patria e in vista dell’anniversario il Gruppo delle Medaglie d’Oro al valor Militare d’Italia ha promosso un’iniziativa che prevede il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite ignoto, al fine di riconoscere in ogni luogo d’Italia la "paternità" di quel caduto. Nella zona jonica diversi Comuni, come Santa Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo, Savoca, Casalvecchio Siculo, Antillo, Forza d’Agrò, Roccalumera (altri lo faranno a breve) hanno accolto l’invito, giunto tramite l’Anci Sicilia, il Comandante Militare dell'Esercito in Sicilia e l’Arma dei Carabinieri, e hanno concesso la cittadinanza onoraria approvando in Consiglio comunale una delibera su proposta dal presidente. Un riconoscimento simbolico con il quale le amministrazioni locali hanno voluto esprimere un attestato di stima, di riconoscenza e di gratitudine a quanti hanno sacrificato la propria vita per il bene, l’onore e la vittoria dell’Italia durante i conflitti armati. Per Santa Teresa si tratta di un passo ancora più importante, visto che nel cimitero cittadino sono sepolte le spoglie di un Milite ignoto, il cui corpo smembrato fu scorto e raccolto in mare dopo la seconda guerra mondiale dai pescatori di Furci Siculo e poi tumulato all’ingresso del camposanto santateresino, dove le madri e mogli dei combattenti vollero erigere con il loro contributo un monumento a ricordo di un episodio e di un gesto esemplari. Il 4 novembre, in occasione delle celebrazioni e delle iniziative commemorative previste per il centenario della traslazione e nella Giornata dell’unità nazionale e delle Forze armate, a Santa Teresa verrà conferita l’onorificenza della cittadinanza onoraria davanti al monumento dei Caduti in piazza Marina Militare Italiana, dove verrà collocata una targa che legherà simbolicamente la figura del fante senza nome alla città, a ricordo e onore dei tanti concittadini che hanno eroicamente donato la propria vita a difesa di quella degli altri e hanno reso possibile la nascita di uno Stato unito e libero.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.