Lunedì 25 Gennaio 2021
Ieri forti disagi per bagnanti e lidi a causa di uno sversamento di acqua torbida


Guasti sugli acquedotti Amam ed Eas, il mare di Sant’Alessio si tinge di rosso - FOTO

di Redazione | 17/07/2020 | ATTUALITÀ

1344 Lettori unici | Commenti 2

La chiazza rossa in mare

Il mare di Sant’Alessio ieri pomeriggio si è tinto… di rosso. C’è chi ha temuto si trattasse di una forma di inquinamento, chi ha pensato di avvisare la Guardia costiera per denunciare l’accaduto, ma ben presto si è compreso a cosa fosse dovuto quel fenomeno, neanche tanto insolito. Le acque si sono infatti intorbidite a causa di una grossa perdita lungo la condotta adduttrice dell'acquedotto Fiumefreddo, che alimenta la rete idrica della città di Messina: la fuoriuscita ha provocato un copioso sversamento nel letto del torrente Salice che sfocia in mare e di conseguenza lo specchio acqueo nella zona sud del paese, fino al Capo Sant’Alessio, si è tinto improvvisamente di rosso, facendo allarmare bagnanti e residenti, preoccupati dallo sversamento anomalo. L’esecuzione dei lavori di riparazione da parte dell’Amam ha comportato lo svuotamento della condotta, già comunicato, con l'apertura della valvola di sfiato presente all'altezza della cittadina del Capo, in contrada Cassarina in direzione del Salice. Una volta avviato lo svuotamento della tubatura, acqua e terra, prevalentemente argilla proveniente dalla località “Terre Rosse”, si sono quindi riversate in mare, tingendo in poco tempo di rosso metà dello specchio d'acqua alessese. I tecnici dell’Amam hanno portato a termine nel tardo pomeriggio le operazioni di riparazione ma non sono mancati i disagi per i bagnanti che si trovavano in spiaggia in quelle ore e per uno stabilimento balneare situato a fianco del torrente, i cui gestori non hanno affatto gradito l’arrivo della “piena” rossa. Oltre ai lavori sul Fiumefreddo eseguiti dall’Amam, c’è stata una perdita anche sulla condotta dell’acquedotto Alcantara di proprietà di Siciliacque (ex Eas), sempre all’altezza del torrente Salice, che ha quindi incrementato la portata del torrente fino al mare, tra lo stupore e la rabbia degli alessesi e dei turisti.



COMMENTI

vivamilan | il 17/07/2020 alle 10:22:39

Tranquilli,adesso anche a S.Alessio arriva la bandiera blu,diventato l'obiettivo di tutti i Sindaci!!

giuseppe cacciola | il 17/07/2020 alle 15:47:04

non e' possibile che la direzione amam di Messina non si prenda la responsabilita' dell'accaduto, rifondendo i danni ambientali e di immaggine .La anomalia si verifica regolarmente da diversi anni, e' necessario provvedere affinche' con opportuni provvedimenti tecnici non si rioeta il danno occorso.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.