Sabato 22 Giugno 2024
L'ente rischiava di dover coprire 6,8 milioni di euro in bilancio per somme già versate


Giardini Naxos, annullate in extremis due cartelle "nascoste": il Comune evita il dissesto

di Andrea Rifatto | 25/09/2023 | ATTUALITÀ

710 Lettori unici

A Palazzo dei Naxioti tirato un sospiro di sollieco

“Un fattore che insieme ad altri, in via di verifica, ha determinato una ‘stasi’ nella redazione del bilancio del Comune, che nella pratica rischiava il default”. Emergono altre anomalie dai cassetti del municipio di Giardini Naxos, dove l’Amministrazione del sindaco Giorgio Stracuzzi sta lavorando per far quadrare i conti e approvare i bilanci, cercando di recuperare il tempo perduto. L’assessore Salvatore Spartà ha reso nota la conclusione di una procedura che avrebbe rischiato di portare Palazzo dei Naxioti al fallimento, se non fosse stata affrontata celermente per far valere le ragioni dell’ente nelle sedi opportune. “Il 26 gennaio di quest’anno la responsabile dell’Ufficio di Ragioneria ha comunicato che controllando la posta depositata sulla scrivania del precedente responsabile ha riscontrato la presenza di due cartelle esattoriali relative all’Iva degli anni 2016 e 2018 per complessivi 3 milioni 393mila 571 euro - spiega Spartà - che non erano mai state opposte all’Agenzia delle Entrate e pertanto erano divenute definitive. Di conseguenza bisognava iscrivere in bilancio, a copertura di tale somma, l’importo doppio di 6 milioni 800mila euro, come previsto dalla legge”. 

Da qui è partita una corsa contro il tempo che ha visti impegnati lo stesso Spartà con il vicesindaco Gioacchino Castronovo, che dopo due mesi di febbrili interventi all’Agenzia delle Entrate di Messina e Palermo hanno personalmente ritirato gli sgravi delle cartelle e venerdì scorso, insieme alla presidente del Consiglio comunale Antonella Arcidiacono, li hanno consegnati ai revisori dei conti del Comune. Così le richieste di pagamento sono state annullate e l’Amministrazione ha tirato un sospiro di sollievo sulla tenuta dei  conti, visto che gli importi erano già stati pagati all’Erario anche se con modalità errate e dunque non risultavano versati. Nei giorni scorsi si è tenuta una riunione tra amministratori e tecnici e sono stati concessi tempi contingentati per arrivare all’approvazione dei bilancio di previsione 2023 e anche a quello del 2024, con l’obiettivo di approvarli contestualmente. Sugli atti dovranno esprimersi i revisori dei conti, che anche alla luce della vicenda delle cartelle esattoriali venute fuori all’improvviso stanno passando al setaccio tutta la contabilità del Comune di Giardini Naxos. E non sarebbe da escludere che possano emergere altre …sorprese.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.