Domenica 28 Febbraio 2021
Lo Turco traccia il bilancio dei due mandati, condizionati da problemi finanziari


Giardini, il sindaco saluta i cittadini: "Dieci anni difficili con calamità imprevedibili"

di Francesca Gullotta | 01/10/2020 | ATTUALITÀ

345 Lettori unici

Nello Lo Turco, sindaco da due mandati

Invece della tradizionale cartolina di saluti è attraverso un manifesto murale che il sindaco uscente di Giardini Naxos, Nello Lo Turco, affida il suo messaggio conclusivo alla cittadinanza. A pochi giorni dalle elezioni, Lo Turco, prossimo al termine di due legislature consecutive, si congeda dalla città facendo un riassunto di “questi dieci anni in cui ho avuto il privilegio e l’onore di servire il comune di Giardini come sindaco, sento dal profondo del cuore di dover dire grazie! Grazie del supporto, della fiducia, della comprensione. Sono stati anni difficili, contrassegnati da calamità imprevedibili che hanno riguardato il territorio, anche e soprattutto in questo ultimo periodo nel quale siamo stati chiamati ad affrontare, insieme alle sfide già in essere, quella inaspettata e sconosciuta del Covid-19. Abbiamo cercato sempre di porre al centro dell’attività dell’Amministrazione il bene del Comune e dei suoi cittadini, nonostante le ben note difficoltà economiche determinate dal Piano di riequilibrio, che hanno condizionato fortemente i margini di azione. Abbiamo vissuto in pieno la gravissima situazione economica nella quale è venuto a trovarsi l’Ente a causa di alcune sentenze relative a vecchi espropri di terreni - anche risalenti a 30 o 40 anni fa - per la realizzazione di opere pubbliche che hanno portato inevitabilmente all’approvazione del Piano di riequilibrio decennale, nel 2014, cui far fronte esclusivamente con le risorse del Bilancio, per un totale di 9 milioni 645mila 818 euro senza contrarre alcun mutuo per non gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini. Questo di fatto ha comportato la distrazione di ingenti risorse del Bilancio, non utilizzabili per altro se non per pagare debiti pregressi, nonché il blocco delle assunzioni che non ha consentito al Comune di sostituire figure essenziali, nonostante i numerosi pensionamenti. Ad oggi il totale dei debiti pagati dal Comune, dal 2014, ammonta a 6 milioni 386mila 221 euro, con una media annua di risorse sottratte ad altre finalità di 1 milione 064mila 370 euro, alle quali si aggiungono le risorse utilizzate per pagare i debiti fuori bilancio riconosciuti negli ultimi anni (1 milione 155mila 235 euro nel 2015, 1 milione 534mila 507 euro nel 2016, 1 milione 336mila 644mila nel 2017, 985mila 558 euro nel 2018 e 604mila 336 euro nel 2019). Mi sono sempre adoperato in prima persona per garantire la migliore soluzione possibile ai problemi del paese, malgrado tutti i vincoli, e per essere garante di tutti - conclude Lo Turco - nella consapevolezza che meglio si poteva fare ma anche che, citando Pertini, chi cammina talvolta cade, solo chi sta seduto non cade mai. Al nuovo sindaco e alla nuova Giunta i migliori e sinceri auguri di buon lavoro, sempre nell’interesse di Giardini”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.