Venerdì 22 Gennaio 2021
Dalla Regione arrivano 800mila euro. Il commento dell'assessore Marco Falcone


Giardini, firmato il decreto per la chiesa Immacolata: "Luogo simbolo da salvaguardare"

di Andrea Rifatto | 29/05/2019 | ATTUALITÀ

834 Lettori unici

La chiesa Maria Santissima Immacolata

Firmato oggi il decreto di finanziamento per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della chiesa Maria Santissima Immacolata (stralcio funzionale-locali annessi) di Giardini Naxos. Il dirigente generale del Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti, Fulvio Bellomo, ha siglato l’atto finale che consente l’arrivo nella cittadina naxiota della somma di 800mila euro e autorizza il Comune a procedere alla gara per l'aggiudicazione dei lavori. Il quadro economico finale prevede una spesa di 590mila euro per lavori e di 210mila per somme a disposizione. I fondi giungono grazie al progetto redatto nel 2015 dalla parrocchia retta da don Eugenio Tamà e presentato per partecipare al bando emanato dalla Regione siciliana per interventi di riqualificazione urbana degli edifici di culto e/o di formazione religiosa. L’intervento fu ammesso in graduatoria e successivamente coperto grazie alle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 disponibili nel Patto per il Sud. Il progetto è stato redatto tre anni fa dall’architetto Antonino Stracuzzi e dal geometra Sebastiano Galeano di Giardini, incaricati da padre Tamà di occuparsi della sistemazione e manutenzione della chiesa. L’iter amministrativo è stato seguito dal Comune tramite il responsabile unico del procedimento Francesco Galeano, dirigente dell’Ufficio tecnico, che ha approvato e validato gli elaborati progettuali. Adesso il Comune di Giardini ha 180 giorni, pena la revoca del finanziamento concesso, per l'espletamento della gara di appalto e la consegna dei lavori all'impresa aggiudicataria.

La Chiesa dell'Immacolata a Giardini è un luogo simbolo della comunità naxiota che merita di essere salvaguardato e curato a dovere – ha commentato l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone - il Governo Musumeci sta accelerando al massimo sulla strategia di difesa e conservazione dei luoghi di culto, un patrimonio di Sicilia non soltanto architettonico e religioso, ma anche presidio irrinunciabile dell'identità dei Comuni siciliani. Sui luoghi di culto - ha concluso Falcone - stiamo investendo risorse concrete e immediatamente utilizzabili dalle amministrazioni locali”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.