Domenica 17 Novembre 2019
Intervento dei Vigili del Fuoco al 'Caminiti-Trimarchi'. Sbarrata una classe a Furci


Giardini, chiuso per infiltrazioni d'acqua un intero piano dei licei - FOTO

di Andrea Rifatto | 17/10/2018 | ATTUALITÀ

3212 Lettori unici | Commenti 1

Una delle infiltrazioni e i pompieri al lavoro

“Serve un intervento radicale, i rattoppi non sono più sufficienti”. Lo dice da tempo la dirigente dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi”, Carmela Maria Lipari, e lo ha ribadito a maggior ragione ieri, dopo l’ennesima infiltrazione d’acqua dalla copertura del Liceo scientifico e linguistico di Giardini Naxos. La situazione dopo il maltempo degli ultimi giorni si è aggravata, con allagamenti, soffitti ricolmi di acqua e segnati dall’umidità, tanto che ieri nel plesso di contrada Moscatella sono arrivati i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Letojanni, che dopo un sopralluogo hanno deciso di chiudere il primo piano per motivi di sicurezza. Il problema infiltrazioni riguarda tre classi e si è manifestato perfino con gocciolamenti dalle plafoniere di illuminazione, con il rischio che l’impianto elettrico vada in tilt. Per garantire l’incolumità della popolazione scolastica i pompieri, sotto le direttive del caposquadra Tommaso Lombardo, hanno quindi deciso di dichiarare inagibile il livello superiore, sbarrando scale e ascensori di accesso. Tutto ciò anche perché l’acqua, una volta penetrata sotto l’impermeabilizzazione e nel solaio, solitamente si fa strada e può raggiungere anche zone dove apparentemente sembra non manifestarsi il problema, provocando caduta di intonaco o peggio ancora sfondellamenti (distacco di pignatte). Le dieci classi del primo piano (sulle 19 totali) non hanno quindi potuto proseguire le lezioni e gli studenti sono stati costretti a spostarsi al piano terra. “Abbiamo segnalato questa criticità da tempo alla Città metropolitana – spiega la dirigente Lipari – e negli ultimi giorni ben due volte, sia venerdì che questa mattina (ieri) con un’altra lettera in cui ho chiesto al più presto interventi. I tecnici sono già venuti in passato e sono al corrente della problematica ma finora sono stati effettuati solo lavori per tamponare le falle nell’impermeabilizzazione”. La dirigente vuole scongiurare il rischio di doppi turni pomeridiani, per evitare disagi agli studenti pendolari e scombussolare le attività didattiche e sta valutando l’eventuale necessità di ricercare altri locali a Giardini”. Decisioni in tal senso potranno essere prese oggi (gli studenti saranno in assemblea), quando al “Caminiti-Trimarchi” arriveranno i tecnici della Città metropolitana: “Vedremo cosa diranno e quali saranno i tempi di intervento” – conclude la dirigente.

A Furci a seguito del maltempo il sindaco, Matteo Francilia, ha disposto ieri la chiusura di un’aula della scuola dell’infanzia della frazione Grotte per infiltrazioni d’acqua dal soffitto. La decisione è stata presa dopo un sopralluogo effettuato insieme ai tecnici comunali in tutti i plessi scolastici cittadini e rimarrà valida fino all’esecuzione dei lavori. “Per quanto riguarda l'asilo di Furci centro abbiamo riscontrato alcune infiltrazioni di acqua nella sala mensa e anche in questo saranno effettuati dei lavori di manutenzione sul tetto ma i tecnici ci hanno detto che non è necessario chiudere la sala – ha spiegato Francilia – mentre non ci sono problemi per le scuole medie ed elementari. Attendiamo adesso la relazione da parte dell'Ufficio tecnico affinché inizino al più presto i lavori di manutenzione. I nostri bambini devono frequentare un ambiente sicuro, la nostra società può crescere solo con una buona scuola, ecco perché effettueremo un monitoraggio mensile in tutti i plessi scolastici”.


Più informazioni: infiltrazioni licei giardini  


COMMENTI

fausto parra | il 20/10/2018 alle 09:09:49

e del pollaio costituito dalle aule poste nello scantinato del comune santateresoto che ne dite? l'avete mai viste? ci mandereste i vostri figli? tutti zitti ehhhh!!!???

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.