Mercoledì 01 Dicembre 2021
Attraversamenti pedonali e strisce più visibili. Servono ulteriori interventi


Furci, strade più sicure con i nuovi segnali ma tanti cartelli in paese sono indecorosi

di Andrea Rifatto | 23/06/2021 | ATTUALITÀ

527 Lettori unici

Alcuni dei cartelli indecorosi sul lungomare

Dopo il rifacimento di strisce pedonali e stalli di sosta arriva anche la nuova segnaletica verticale sulle strade di Furci Siculo. Oltre ai cartelli legati al nuovo piano viario estivo entrato in vigore nei giorni scorsi, infatti, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Matteo Francilia ha deciso di incrementare i segnali per migliorare la sicurezza della circolazione stradale e a tale scopo è stata commissionata una nuova fornitura di materiali e attrezzatura. Ad occuparsene è stata la ditta “Dekorando di Trovato Vito” con sede a Pace del Mela, che ha consegnato al Comune 50 nuovi pali, cinque sostegni per attraversamenti luminosi e 100 occhi di gatto, per una spesa complessiva di 5.088 euro. L’Amministrazione ha deciso innanzitutto di rendere più sicure le strisce pedonali sul lungomare e ha accompagnato la nuova segnaletica verticale che indica l’attraversamento con un pannello con lampeggianti, alimentati con un pannello fotovoltaico, per far risaltare soprattutto nelle ore notturne la presenza del passaggio pedonale e indurre gli automobilisti a rallentare. Sempre sul lungomare, inoltre sono stati posizionati sull’asfalto, sia in corrispondenza delle strisce che sulla linea di mezzeria, i cosiddetti “occhi di gatto”, dei markers stradali con un elemento riflettente che permette la visibilità notturna anche da lunghe distanze. Sulla litoranea e in altre vie del paese, però, sono necessari altri interventi perchè esistono ancora numerosi segnali stradali obsoleti e fatiscenti, alcuni totalmente arrugginiti e illeggibili, che rendono indecorosa la segnaletica verticale; in qualche caso di tratta di cartelli ormai superati o che indicano prescrizioni o divieti non più in vigore e dunque è bene che il Comune faccia una ricognizione generale eliminando anche le tabelle pericolose.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.