Lunedì 15 Aprile 2024
Presentata un'interrogazione sullo stato del collegamento ritenuto utile e importante


Furci, strada sotto l'A18 chiusa da sei anni: la minoranza chiede risposte al sindaco

di Andrea Rifatto | 14/07/2023 | ATTUALITÀ

596 Lettori unici

Il collegamento è chiuso ormai dal 2017

Ci sono speranze per la riapertura della strada che attraversa la zona dotto i viadotti autostradali di Furci Siculo? È ciò che puntano a scoprire i consiglieri della minoranza consiliare, che hanno presentato un’interrogazione all’Amministrazione comunale sulla via di collegamento tra la via Cesare Battisti e la strada Furci-Grotte-Calcare, chiusa dal 2017 dopo l’intervento del Consorzio per le autostrade siciliane. “La strada risulta chiusa al traffico veicolare, per motivi di sicurezza per delle criticità del superiore viadotto autostradale stante il pericolo di caduta di pietrisco e/o pezzi di cemento vari, con notevoli disagi per la viabilità dei luoghi, visto tra l’altro che collega il polo scolastico (primarie-medie-superiori) alla Statale 114 nella periferia sud del paese (svincolo Madonnina del Buon Viaggio) - evidenziano i consiglieri Francesco Rigano, Maria Vera Scarcella, Angelo Manganaro e Francesca Spadaro - costituisce un’importante via di fuga, soprattutto durante la stagione estiva in corso, considerata anche la chiusura di altre vie per la previsione di manifestazioni estive ed è già accessibile dal lato torrente Savoca (dove le transenne risultano spostate), determinandosi un transito, seppur ridotto, sotto il viadotto interdetto sia a piedi che veicolare In particolare da quell’arteria vi è l’accesso ad alcuni insediamenti produttivi nonché a delle abitazioni, tant’è che alcuni residenti ne approfittano per lasciare le loro auto in sosta sul lato opposto, a ridosso delle transenne fisse lato via Cesare Battisti, per poi raggiungere a piedi le loro abitazioni - aggiungono i consiglieri - e rimanendo chiusa al traffico, la stessa strada diventa potenziale ricettacolo di abbandono di rifiuti e/o materiale vario”. 

Un’interdizione che per l’opposizione “determina gravi danni economici alle piccole attività commerciali presenti a monte nella via Cesare Battisti per le difficoltà di raggiungimento, essendo peraltro la stessa via Battisti a senso unico”. La minoranza furcese ricorda che sono stati effettuati recentemente lavori di messa in sicurezza da parte del Cas per risolvere le criticità tecnico-strutturali che ne hanno determinato la chiusura e chiede quindi all’Amministrazione quale sia la situazione attuale, informando la cittadinanza delle richieste avanzate al Cas e dei riscontri ottenuti e relazionando sulla problematica per iscritto, anche a mezzo dei relativi uffici competenti”. Nel 2017 il Cas chiese al Comune di interdire la strada in quanto abusiva e sull’area di sedime del viadotto e nel 2021 ha risposto negativamente alla richiesta del Comune, che puntava ad ottenere l’autorizzazione ad utilizzare il tratto sottostante il viadotto come via di fuga solo ed esclusivamente per i casi di emergenza o come viabilità eccezionale per i mezzi di soccorso, anche perchè il viadotto presentava criticità tecnico-strutturali che non consentivano di garantire la tutela dell’incolumità pubblica nel tratto sottostante.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.