Lunedì 23 Maggio 2022
Grazie al contributo del Governo è stato affidato l'incarico per avere l'elaborato


Furci, strada per le frazioni totalmente nuova: parte la progettazione del tratto finale

di Andrea Rifatto | 11/06/2021 | ATTUALITÀ

721 Lettori unici

Il tratto di strada rimasto ristretto

Il sogno è quello di avere una strada di collegamento mare-monte totalmente nuova e ammodernata, per far sì quel tratto ancora ristretto sia solo un lontano ricordo. L’iter, però, sarà lungo, ma intanto si iniziano a percorrere i primi passi. È con questo spirito che il Comune di Furci Siculo ha affidato la progettazione dell’ultimazione del consolidamento e della sistemazione idraulica della strada di collegamento tra il centro urbano e la Statale 114 con le frazioni Grotte e Calcare, un intervento che riguarda l’ultimo tratto da 250 metri a monte dell’arteria che costeggia il torrente Savoca in cui la carreggiata è ancora ristretta. Nei cassetti del municipio esiste uno studio di fattibilità per un importo complessivo di 475mila euro, di cui 290mila per lavori e 185mila per somme a disposizione, inserito nel Programma triennale delle opere pubbliche ma finora in attesa di finanziamento. L’incarico per andare avanti con la progettazione è stato adesso affidato grazie al contributo da 41mila euro che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Matteo Francilia ha ottenuto dal Governo, dopo aver partecipato all’avviso emanato dal Ministero dell’Interno - di concerto con il Ministero dell’economia e delle Finanze - per coprire le spese di progettazione definitiva ed esecutiva relative ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio degli enti locali, nonché per investimenti di messa in sicurezza delle strade. 

L’Ufficio tecnico ha quindi deciso di avviare una trattativa diretta, sul Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, con l’ingegnere Claudio Faranna di Sant’Alessio Siculo, che ha offerto un ribasso del 10,40% sulla cifra fissata dal Comune in 32mila 314 euro ottenendo così l’affidamento per un importo netto di 28mila 953 euro e una spesa complessiva di 36mila 735 euro, interamente coperta dal contributo statale. Altri 5mila 880 euro serviranno invece per lo studio geologico. Una volta in possesso di un elaborato esecutivo, l’Amministrazione potrà puntare più facilmente ad ottenere un finanziamento per i lavori, presentando istanza non appena si presenterà un’occasione utile tramite bandi regionali o nazionali. L’ampliamento del tratto centrale della strada tra l’abitato di Furci Siculo e le frazioni è stato completato un anno fa, grazie ai 2,2 milioni di euro concessi dalla Regione nel 2017, mettendo in sicurezza un’arteria molto utilizzata e di fondamentale importanza con il rafforzamento della struttura di contenimento, la realizzazione del sostegno alla base della scarpata e l’allargamento della carreggiata, con il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione. Un intervento apprezzato nei giorni scorsi anche dal presidente della Regione, Nello Musumeci, durante la sua visita nella cittadina jonica per aprire il cantiere dei lavori di ampliamento del lungomare.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.