Domenica 24 Gennaio 2021
Iniziativa di assistenza alimentare in collaborazione con un’associazione di volontariato


Furci Siculo. Lotta alla povertà, aiuti dal Comune a 50 persone

di Andrea Rifatto | 06/01/2016 | ATTUALITÀ

1421 Lettori unici

Mensilmente verrà consegnato un pacco di generi alimentari

Proseguirà anche nel 2016 l’iniziativa di assistenza alimentare portata avanti dall’Amministrazione comunale di Furci Siculo in favore dei cittadini in difficoltà. La Giunta guidata dal sindaco Sebastiano Foti, dopo aver deliberato, lo scorso 20 novembre, l’adesione al progetto “Programma lotta alla povertà”, ha approvato la proposta del vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Maria Vera Scarcella di rinnovare la convenzione con l’associazione “Banco delle opere di carità Onlus" di Catania così da concedere un aiuto alle fasce più deboli della popolazione locale. L’iniziativa prevede la distribuzione mensile di un pacco contenente generi alimentari a 50 beneficiari, tra singoli e nuclei familiari, segnalati dai servizi sociali del Comune: l’associazione di volontariato si occuperà di assegnare, in proporzione alle famiglie e alle specifiche esigenze, le derrate alimentari che avrà raccolto o ricevuto dalle industrie, dalle scorte Agea o dalla distribuzione commerciale e che saranno poi consegnate ai destinatari da un delegato del Comune. L’Ente, considerata la partecipazione e la collaborazione al progetto da parte del “Banco delle opere di carità", si è impegnato a sostenere il progetto con un contributo di 2mila 500 euro per l’anno di durata della convenzione, pari a al costo di 50 euro pro capite per la fornitura di 12 pacchi nell’arco dei dodici mesi.
Una iniziativa che rappresenta uno strumento di aiuto e sostegno alle famiglie, in un momento di particolare crisi economica, soprattutto per la Sicilia, dove aumenta sempre più il numero di nuclei in difficoltà che non riescono ad arrivare a fine mese. Dal 2011 ad oggi il “Banco delle opere di carità-Onlus” di Catania ha assistito 37mila persone e raccolto 2 milioni 600mila kg di prodotti, grazie al contributo di 150 enti affiliati tra cui 40 Comuni della Sicilia orientale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.