Sabato 20 Agosto 2022
Il progetto 'Adotta un'aiuola' punta a migliorare la qualità degli spazi urbani


Furci Siculo. Ai cittadini la cura del verde pubblico

di Andrea Rifatto | 10/07/2014 | ATTUALITÀ

2402 Lettori unici

Il progetto è stato approvato dal Consiglio comunale

Migliorare la manutenzione del verde pubblico comunale affidando ai privati la gestione di aiuole e spazi verdi. È l’obiettivo del progetto “Adotta un’aiuola”, proposto dall’amministrazione comunale di Furci Siculo, guidata dal sindaco Sebastiano Foti, ed approvato all’unanimità dal Consiglio comunale nel corso dell’ultima seduta. L’iniziativa mira a conservare e incrementare le zone verdi all’interno del centro urbano, che verranno curate da aziende e privati cittadini in cambio di sponsorizzazioni gratuite e agevolazioni sulle imposte comunali, favorendo così lo spirito di collaborazione tra pubblico e privato.
Le aiuole e gli spazi verdi oggetto di affidamento saranno identificati dalla Giunta, mentre altre zone potenzialmente gestibili dai privati e tutte le altre aree segnalate dagli adottanti saranno valutate da una commissione esaminatrice, composta da cinque consiglieri comunali (tre di maggioranza e due di minoranza), dall’assessore competente in materia, da due rappresentanti dei commercianti, di cui uno appartenente al Centro commerciale naturale “Bonarema”, e da un membro in rappresentanza dei cittadini. I componenti provenienti dal civico consesso sono già stati individuati: la maggioranza consiliari ha designato Raluca Sandra, Rosaria Ucchino e Martina Casablanca, mentre dal gruppo di opposizione entrano nella commissione Chiara Cocuccio Sarah Vita.
Il regolamento del progetto “Adotta un’aiuola”, composto da 15 articoli, prevede che la richiesta di affidamento di una o più aiuole, considerate al netto di marciapiedi, percorsi piastrellati, obelischi, ceppi, possa essere avanzata da cittadini sia residenti a Furci Siculo che provenienti da altri comuni, da enti pubblici o privati, da associazioni o da imprese, che possono anche riunirsi in comitato per curare lo spazio verde prescelto, assumendosi tutti gli oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria. Privati, enti ed associazioni, in cambio del servizio reso alla collettività, potranno godere di sgravi sulla Tasi (Tassa servizi indivisibili) nella misura che verrà stabilita dall’apposito regolamento comunale del tributo, in fase di elaborazione. Le aziende potranno invece utilizzare gli spazi verdi per pubblicizzare la loro attività, tramite l’installazione di cartelli colorati che specifichino il nome della ditta che ha in gestione l’aiuola. Per la collocazione degli impianti pubblicitari non è previsto il pagamento del relativo canone. Le proposte di adozione, che verranno visionate dalla commissione giudicatrice, la cui composizione verrà ultimata alla scadenza del termine per la presentazione delle istanze, dovranno contenere una descrizione dell’intervento che si intende realizzare e una proposta progettuale, in forma grafica, di sistemazione, riqualificazione e valorizzazione dell’aiuola, qualora le dimensioni dell’area lo consentano.
I contratti di affidamento a privati delle aree verdi furcesi avranno durata biennale, con diritto di prelazione dell’adottante nel caso di rinnovo. Le candidature dovranno essere consegnate in municipio entro i termini fissati dal bando, che verrà pubblicato in seguito all’approvazione del progetto da parte dell’esecutivo.

Più informazioni: furci siculo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.