Mercoledì 25 Novembre 2020
Amministratori, insegnanti e genitori effettueranno controlli su tutte le attività


Furci, nasce la Commissione mensa scolastica per vigilare sulla qualità del servizio

di Andrea Rifatto | 22/11/2020 | ATTUALITÀ

440 Lettori unici

L'assessore Rosanna Garufi è la presidente

Con determina firmata dal sindaco Matteo Francilia è nata a Furci la Commissione mensa scolastica, prevista dal nuovo Regolamento comunale per il servizio di refezione approvato dal Consiglio comunale a maggio. Presidente dell’organismo è l’assessore alla Pubblica Istruzione, Rosanna Garufi, mentre i componenti sono due genitori in rappresentanza delle scuole cittadine, Giusy Occhino per l’Infanzia e Vincenzo Spadaro per la Primaria, l’insegnante Giuseppe Sollima (Infanzia), la dirigente dell’Istituto comprensivo di Roccalumera Germana Lanzafame, l’assessore alle Politiche sociali Daniela Mercurio, la responsabile dell’Area Amministrativa ed Istituzionale Tonina Interdonato, la responsabile del servizio mensa Vincenza Pagano e la coordinatrice dell’asilo nido Nunzia Casablanca. La Commissione mensa agisce nell’interesse dell’utenza e svolge il ruolo di monitoraggio nei confronti dell’erogazione del servizio di ristorazione scolastica e, in particolare, assolve al ruolo di collaborazione con il Comune e con gli istituti scolastici interessati dal servizio nell’attività di monitoraggio della qualità del servizio e del gradimento del pasto e si occupa di consultazioni e proposte per il miglioramento del servizio. All’organismo compete consultare il menu scolastico e le modalità di erogazione del servizio; verificare il rispetto del menù; farsi portavoce di segnalazioni raccolte dagli utenti; effettuare controlli diretti senza preavviso nelle sale di refezione al fine di valutare e monitorare la qualità del servizio nonché assaggiare i cibi; effettuare controlli con preavviso nel centro di cottura; accedere alla zona preparazione e alle dispense (in orario di non operatività e accompagnati da un addetto), promuovere iniziative di educazione alimentare in collaborazione con gli insegnanti. L’incarico assunto dai componenti è su base volontaria e in via gratuita senza alcun rimborso.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.