Martedì 20 Ottobre 2020
Dopo due anni di tentativi, è stato affidato il servizio in occasione dei Defunti


Furci, lampadine votive accese nei cimiteri: il Comune trova una ditta

di Redazione | 07/10/2020 | ATTUALITÀ

810 Lettori unici

Il cimitero di Furci

È andata a buon fine la gara d’appalto bandita dal Comune di Furci per affidare il servizio di illuminazione votiva provvisoria nel cimitero centro e in quello della frazione Artale in occasione della commemorazione dei Defunti. Dopo due anni di tentativi falliti, l’Ufficio tecnico ha infatti individuato una ditta che svolgerà il servizio di vendita delle lampadine temporanee ai cittadini. Alla gara erano state invitate otto ditte ma solo una ha presentato offerta, la “Bucceri Pietro Srls” di Letojanni, che ha offerto l’importo di 405 euro in rialzo rispetto ai 400 fissati dal Comune, pari al 5% degli incassi, stimati in 8.000 euro. L’Ente ha quindi siglato l’aggiudicazione delle gara e così lei cimiteri di Furci e della frazione Artale quest’anno saranno accese le lampadine dal 30 ottobre al 2 novembre (al costo di 1 euro ciascuna), ripristinando una tradizione che mancava ormai dal 2017. Gli introiti dalla vendita delle lampade saranno riscossi e gestiti dal personale della ditta affidataria, che dovrà poi versare al Comune, entro il 31 dicembre, i 405 euro stabiliti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.