Lunedì 23 Maggio 2022
La Giunta ha incrementato l'orario per far fronte a pensionamenti e carenze


Furci, 3.500 abitanti e 84 impiegati comunali previsti: più ore per 38 sui 61 in servizio

di Andrea Rifatto | 09/01/2021 | ATTUALITÀ

1130 Lettori unici

Nel 2021 altri due andranno in pensione

Negli ultimi cinque anni l’organico del Comune di Furci si è ridotto di ben 20 dipendenti e nel 2021 ne andranno in pensione altri due, Santa Lino e Giovanni Spinella, così come tra il 2022 e il 2025 concluderanno la loro esperienza in municipio ulteriori otto impiegati. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Matteo Francilia ha quindi deciso di potenziare la presenza nel Palazzo di 38 dipendenti incrementando il loro orario di lavoro, in modo da poter contare su una maggiore disponibilità in servizio. Lapporto di questi comunali, stabilizzati a fine 2019 con contratto di lavoro a tempo indeterminato e parziale (24 ore), si è rivelato ormai indispensabile per lo svolgimento delle numerose mansioni e nei mesi scorsi la Giunta ha già fatto ricorso allintegrazione oraria di 16 unità di personale fino al 31 dicembre. Adesso il nuovo provvedimento prevede l’elevazione oraria contrattuale in via definitiva per 38 dei 61 impiegati attualmente in servizio al Comune furcese, rispetto ad una vecchia dotazione organica prevista di 84 (nonostante si tratti di un paese con appena 3.500 abitanti) e dunque con ben 23 posizioni attualmente vacanti. Il limitrofo comune di Santa Teresa di Riva, ad esempio, ha una dotazione organica di 91 unità ma conta 10.000 abitanti. Secondo quanto stabilito nel Piano di programmazione triennale 2020-2022 del fabbisogno del personale del Comune di Furci, è stato deciso l’incremento orario per otto dipendenti (sette categoria C e uno D) che passano da 24 a 32 ore di lavoro, mentre per altri 30 (14 cat. A, 7 cat. B e 9 cat. C) da 24 a 28 ore, per una spesa complessiva a carico del bilancio comunale pari a 108mila 577 euro. L’incremento del monte ore non determina comunque una trasformazione del contratto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno, in quanto ciò corrisponderebbe ad una nuova assunzione. Nel 2021 è invece prevista la stabilizzazione di cinque operai e l’assunzione di un istruttore contabile, mentre nel 2022 di un agente di Polizia municipale: per queste ultime due figure si farà ricorso a procedure di mobilità, concorso o comando. L’aumento delle ore lavorative, che corrisponderà ad un aumento dello stipendio, verrà formalizzato con la sottoscrizione di nuovi contratti a parziale modifica di quelli originari.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.