Domenica 24 Maggio 2020
Visita al museo a lui dedicato nell'ambito del progetto avviato dal Lions Club


"Francesco Durante, un letojannese mitico": studenti a lezione sull'illustre medico

di Francesca Gullotta | 01/03/2020 | ATTUALITÀ

523 Lettori unici

Foto di gruppo al museo Durante

“Francesco Durante: un letojannese mitico”, il tema concorso promosso dal Lions Club Letojanni-Val d’Agrò, presieduto da Marina Scimone, giunto alla terza edizione. Anche quest’anno il Club ha voluto dedicare agli alunni della quinta primaria del plesso scolastico di Letojanni, facente parte dell’Istituto comprensivo di Taormina, diretto da Carla Santoro, una mattinata dedicata al famoso scienziato letojannese per far conoscere ai piccoli allievi l’importante figura del professore Durante, a cui Letojanni ha dato i natali, ospitandoli nei locali del Museo di piazza Giacomo Matteotti accolti dall’assessore alla Pubblica Istruzione ed alla Cultura di Letojanni, Maria Teresa Rammi. Per loro è stata organizzata una “lezione” sulla vita di Durante, raccontando nozioni ed aneddoti del professore a cura di Marina Scimone che con semplicità e dovizia di particolari ha spiegato ai bambini presenti la centralità dell’illustre scienziato, non solo per Letojanni ma anche a livello nazionale e da Anna Bene, medico e responsabile del service per il Club, che ha invece approfondito gli aspetti legati alla sua attività professionale ed alla sua esperienza politica a livello nazionale avendo rivestito la carica di senatore. Poi, gli alunni, accompagnati dalle docenti, Teresa Leotta e Rita Lo Monaco, hanno effettuato la visita nelle sale del museo dove si trovano esposti gli strumenti chirurgici ideati ed utilizzati da Durante, tra cui la famosa “pinza Durante” ancora oggi utilizzata nelle sale operatorie di tutto il Mondo, e nelle cui bacheche sono custoditi libri di medicina da lui utilizzati, fotografie e manoscritti a lui appartenuti ed importanti testimonianze legate alla sua vita civile e professionale. Grazie ad un lavoro meticoloso e prezioso, coordinato dall’assessore Rammi, le sale del museo sono state recentemente arricchite da nuovi ed importanti reperti tra cui anche il pianoforte appartenuto proprio alla famiglia Durante e custodito fino a qualche tempo addietro nell’antico palazzo di piazza Durante. A conclusione della visita sono state illustrate ai piccoli alunni le modalità del premio che sarà articolato in due sezioni: componimento scritto ed arti grafiche per sintetizzare in parole ed immagini quanto è rimasto da questa esperienza culturale che dovranno essere consegnati entro il 6 aprile e che saranno poi valutati da un’apposita giuria.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.