Giovedì 28 Maggio 2020
Seduta aperta ai cittadini. Il sindaco punta a coinvolgere la Città metropolitana


Frana sulla Ss114, Consiglio urgente ad Alì Terme. Poi riunione tra i sindaci

di Andrea Rifatto | 20/07/2018 | ATTUALITÀ

1487 Lettori unici

La frana di questa mattina

La grave situazione di pericolo che si vive sulla Statale 114 a Capo Alì sarà oggetto di discussione in Consiglio comunale ad Alì Terme nel corso di una seduta fissata per lunedì 23, alle ore 17. La convocazione è stata firmata nella tarda mattinata di oggi dal presidente Giuseppe Triolo, che ha deciso di riunire l’assemblea cittadina in sessione urgente e in adunanza aperta, per dare modo anche alla popolazione di poter intervenire e dire la propria sulla questione. Il Consiglio si terrà nell’aula consiliare del palazzo municipale. "Adesso basta, da sempre il Capo Alì rappresenta una minaccia costante per intere popolazioni che vi transitano e oggi è rimasto coinvolto un giovane automobilista – ha detto il presidente Triolo – non possiamo più aspettare e ascoltare vane promesse. La sicurezza dei cittadini è un diritto e noi lo chiederemo a gran voce. Uniti faremo sentire la nostra voce”. Il sindaco Carlo Giaquinta è in stretto contatto con i colleghi degli altri comuni per proporre un’azione compatta a tutela delle popolazioni e tra martedì e mercoledì si terrà una riunione tra tutti gli amministratori del comprensorio per discutere le strategie di azione. L’incontro potrebbe tenersi ad Alì Terme o alla Città metropolitana di Messina: “Il problema non è solo locale e per questo chiederemo una mano anche al sindaco metropolitano Cateno De Luca – ha detto Giaquinta – per affrontare di petto tutti insieme questa situazione, che porteremo fino a Roma. Alì Terme vive stretta in una morsa, da un lato il ponte e la passerella e dall’altro il costone pericolante di Capo Alì, e se vogliamo parlare di turismo e sviluppo come punti di forza per rilanciare il paese, non possiamo prescindere dalla viabilità”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.