Lunedì 23 Maggio 2022
La strada è stata riaperta dopo l'intervento della Provincia. Massi sulla Sp 13 per Gallodoro


Frana sulla Sp 12, isolati per diverse ore Scifì, Limina e Roccafiorita - FOTO

di Redazione | 25/03/2015 | ATTUALITÀ

3347 Lettori unici

La frana sulla Provinciale 12 (foto di Sergio Lombardo)

Una frana causata dalle abbondanti piogge delle ultime ore si è abbattuta nella notte scorsa sulla strada provinciale 12 Sant'Alessio-Limina-Antillo, al km 16, poco prima dell'abitato di Scifì, rendendo impossibilie il transito verso la frazione di Forza d'Agrò e gli altri centri collinari della vallata, Limina, Roccafiorita e Antillo. Notevoli i disagi per quanti si sono trovati a transitare sull'arteria, tagliata in due dall'evento franoso: massi e terra hanno infatti impedito ai residenti dei paesi a monte di raggiungere il posto di lavoro e gli istituti scolastici della zona, così come ai mezzi pubblici di transitare lungo la valle. Molti hanno preferito proseguire a piedi, mentre diversi hanno optato per chiedere "soccorso" ad amici e parenti dei paesi costieri, che hanno raggiunto il punto dove si è verificata la frana per prelevare quanti avevano necessità di proseguire sulla Sp 12. Numerosi gli automoblisti che hanno imboccato la strada in direzione monte da Sant'Alessio Siculo, o nel senso inverso, e che si sono visti costretti a fare retromarcia una volta arrivati nei pressi di Scifì. La situazione più grave ha interessato Roccafiorita e Limina, che vista la contemporanea chiusura della Sp 11 da Mongiuffi Melia, si sono trovate totalmente isolate, così come Scifì, irragiungibile anche da Forza d'Agrò. Ad Antillo, invece, si è riusciti ad arrivare dalla Sp 19, tramite Casalvecchio Siculo.
I mezzi della Provincia di Messina, intervenuti sul posto sotto le direttive del geometra Giuseppe Pinto, responsabile dell’Ufficio Manutenzione Viabilità della IV Direzione Servizi Tecnici di Viabilità – I Distretto, hanno liberato la dai detriti carreggiata consentendo alle auto di circolare: rimane da verificare la tenuta del costone roccioso, per far sì che vi siano tutte le condizioni di sicurezza a tutela dell'incolumità degli automobilisti I tecnici di Palazzo dei Leoni hanno già individuato un'altra parte del costone a rischio crollo, e valuteranno dopo il confronto con i dirigenti della IV Direzione, guidata dall'ing. Giuseppe Celi, se optare per l'istituzione del senso unico alternato e assistito anche durante le ore notturne.

Gallodoro rimasto isolato alcune ore per la caduta di grossi massi sulla Sp 13
Dopo le intense piogge della notte scorsa si è verificata una frana sulla strada provinciale 13 per Gallodoro, in contrada Fiurella. Fortunatamente al momento del distaccamento dal costone di alcuni massi di enormi dimensioni sulla carreggiata non transitava alcun veicolo. Il piccolo centro collinare è rimasto isolato alcune ore, visto che la strada non era percorribile. Alle 13, grazie al lavoro della Protezione Civile della Provincia di Messina, la strada è stata aperta con ordinanza di transito limitato. La situazione di pericolo nel tratto di strada in cui si sono verificati i crolli era stata segnalata già in passato. Il sindaco di Gallodoro, alfio Currenti, ha inviato una lettera di protesta a tutti gli enti preposti per la preocupante situazione della Sp 13.

 

 

La frana sulla Sp12


Più informazioni: frana sp12  strade provinciali  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.