Venerdì 15 Gennaio 2021
Sentenza di condanna del Tribunale. L'Amministrazione presenterà appello


Forza d'Agrò, una rovinosa caduta in strada costa al Comune quasi 20mila euro

di Andrea Rifatto | ieri | ATTUALITÀ

555 Lettori unici

Il provvedimento è giunto nei giorni scorsi

È arrivata una sentenza sfavorevole nei confronti del Comune di Forza d’Agrò per fatti risalenti a quasi dieci anni fa, relativi ad un contenzioso civile instaurato dopo un incidente capitato ad un pedone. La Prima Sezione civile del Tribunale di Messina ha infatti condannato l’Ente al pagamento di 18mila 361 euro alla signora Milena Caffo, a titolo di risarcimento dei danni subiti in seguito ad una rovinosa caduta legata alla presenza di una buca sulla sede stradale, notificando in municipio la sentenza immediatamente esecutiva al termine del primo grado di giudizio. L’Amministrazione comunale ha però manifestato la volontà di far valere le proprie ragioni proponendo appello e la Giunta retta dal sindaco Bruno Miliadò ha quindi affidato l’importo di 1.000 euro al responsabile dell'Area Amministrativa per affidare l’incarico legale, riconfermato all’avvocato Tiziana Savoca con studio a Santa Teresa di Riva, che segue la vicenda sin dall’inizio e ha manifestato la disponibilità ad assumere l’incarico. Il caso è nato nel 2012, quando al Comune di Forza d’Agrò è giunto un atto di citazione redatto dall’avvocato Salvatore Calabrò, difensore della signora Caffo, che addebitava all’Ente le cause dell’incidente per la cattiva manutenzione del manto stradale. Il procedimento è andato avanti per otto anni e tra le parti non è stata raggiunta un’intesa per comporre bonariamente il contenzioso civile e al termine è giunta una sentenza di condanna per il Comune, adesso deciso a rivalersi in secondo grado.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.