Mercoledì 17 Luglio 2024
Esiti diversi per i due Comuni. Niente risorse anche per un intervento a Giardini Naxos


Fondi Pnrr per palestre scolastiche: Furci ottiene il finanziamento, Santa Teresa escluso

di Andrea Rifatto | 19/07/2022 | ATTUALITÀ

936 Lettori unici

Il plesso scolastico di Furci

Sfuma il sogno di costruire una nuova palestra coperta a Santa Teresa di Riva, mentre nel vicino comune di Furci Siculo sarà possibile riqualificarne una già esistente. È il verdetto sancito dalle graduatorie degli interventi finanziati dal Ministero dell’Istruzione con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che ha stanziato 300 milioni di euro per un Piano di infrastrutture per lo sport nelle scuole, all’interno della Missione 4 Istruzione e Ricerca-Componente 1 Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle università, con il bando “Futura, la scuola per l’Italia di domani”. Le due amministrazioni locali hanno inviato nei mesi scorsi i progetti per tentare di intercettare le risorse, ma gli esiti non sono stati per tutti quelli sperati. L’Amministrazione comunale di Santa Teresa di Riva aveva partecipato all’avviso pubblico con un progetto di fattibilità tecnico-economica per l’importo di 2 milioni 567mila 231 euro (1 milione 941mila euro per lavori e 420mila 485 euro per somme a disposizione, attrezzature e allestimenti) per realizzare una palestra scolastica nell’area adiacente la scuola media di via Fratelli Lo Schiavo, oggi utilizzata dal Comune come deposito, ma nella graduatoria degli interventi di nuova costruzione-demolizione-ricostruzione-ampliamento sono stati ammessi solo 14 progetti e quello santateresino si è piazzato al 15esimo posto con 45,232 punti (quello precedente ne ha ottenuti 45,369) e non è stato finanziato per l’importo richiesto, pari a 1 milione 794mila 510 euro. 

A Furci Siculo, invece, arrivano 300mila euro grazie al nono posto, su 28 istanze ammesse, ottenuto con 21,322 punti dall’Amministrazione comunale nella graduatoria degli interventi di messa in sicurezza: in questo caso è stato inoltrato un progetto di fattibilità tecnica ed economica per realizzare i lavori di adeguamento della palestra della scuola media, allo scopo di renderla conforme alle attuali normative e più sicura per gli studenti. L’elaborato prevede una spesa di 220mila 500 euro per lavori e 79mila 500 euro per somme a disposizione, con una serie di opere riguardanti in particolare le strutture in cemento armato, l’impianto elettrico e il sistema di ventilazione, tutte finanziate adesso dal Governo. Nella zona jonica non ammesso a finanziamento anche un altro intervento a Giardini Naxos, proposto dalla Città metropolitana, per costruire una palestra coperta, al posto del campo esterno, per l’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi”: in questo caso la richiesta ammontava a 1 milione 859mila 200 euro. Il bando aveva l’obiettivo di aumentare la disponibilità di palestre, impianti sportivi anche all’aperto, costruendo, mettendo in sicurezza o ristrutturando palestre o aree sportive all’aperto da utilizzare per le scuole di primo e secondo ciclo di istruzione. Il Pnrr ha infatti tra i suoi obiettivi principali anche quello del potenziamento dello sport a scuola per ampliare l’offerta didattica complessiva e aumentare la diffusione delle strutture sportive nel territorio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.