Sabato 15 Giugno 2024
Inaugurata la scuola dopo l'adeguamento sismico. Soddisfatti sindaco e dirigente


Festa a Santa Teresa per la "Felice Muscolino": il plauso del presidente dell'Ars - FOTO

di Redazione | 15/09/2023 | ATTUALITÀ

1037 Lettori unici

Lo Giudice, D'Amico e Galvagno al taglio del nastro

Da oltre 70 anni forma generazioni di studenti, adesso continuerà a farlo garantendo sicurezza e confort per i cittadini di domani. Festa questa mattina a Santa Teresa di Riva per la riapertura della scuola “Felice Muscolino”, storico plesso del centro rimasto chiuso dal 2020 per i lavori di sistemazione e adeguamento sismico. Un bentornati a scuola per gli alunni delle sezioni dell’infanzia e della primaria, che dopo tre anni rientrano nella loro scuola al termine degli interventi conclusi nei mesi scorsi, finanziati dalla Regione con 2,9 milioni di euro ai quali il Comune ha aggiunto 50mila euro. Oggi il taglio del nastro con l’intervento del presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gaetano Galvagno, accolto dal sindaco Danilo Lo Giudice e dalla vicesindaca Annalisa Miano, dalla dirigente della Direzione didattica Maria Grazia D’Amico e dalla comunità scolastica. “Questo edificio è stato fondamentale negli anni e continua ad essere un punto di riferimento, perchè qui si sono formate intere generazioni - spiega il sindaco - e adesso è adeguato sismicamente e dunque è più sicuro, moderno, pronto ad accogliere i nostri bambini nel miglior modo possibile. Un gioiellino della nostra comunità di cui andiamo tutti fieri, un intervento attuato all’interno della strategia messa in campo in questi anni per la riqualificazione e l’adeguamento sismico di quasi tutti i plessi scolastici e vogliamo continuare in questa direzione”. Nel cortile esterno è stato rimesso a nuovo il campo di pallavolo-basket, che potrebbe essere utilizzato anche dai giovani santateresini in orario extrascolastico: “Assolutamente sì - commenta Lo Giudice - lo abbiamo già fatto in passato e sono certo che anche adesso ci sarà la possibilità di stipulare una convenzione con la Direzione didattica per permettere ai fruitori esterni di utilizzare l’area sportiva. Lo approfondiremo nelle prossime settimane, qualora vi siano richieste ed è giusto che vi sia la possibilità di poterlo utilizzare”. E sulla presenza di Galvagno il sindaco ha evidenziato come “siamo su sponde politiche opposte, ma condividiamo un’amicizia storica, al di là del ruolo istituzionale è un’amico della nostra comunità”.

“La mia presenza è volta a dimostrare che non esistono barriere politiche - ha detto il presidente dell’Ars - con il sindaco Lo Giudice mi lega un vero rapporto di fraterna amicizia da oltre 15 anni, sono qui per riconoscere che ha prodotto qualcosa di importante, non è scontato in tutti i comuni. Molte volte si parla ma non si conclude niente. Un plauso all’Amministrazione comunale, Santa Teresa di Riva rappresenta probabilmente un’isola felice, è difficile sentire queste parole talvolta da chi ha colori politici differenti, ma quando si riconosce il merito è giusto farlo a prescindere dal colore politico”. Soddisfatta per il risultato ottenuto la dirigente scolastica D’Amico: “Sicuramente ci sono state difficoltà in questi tre anni, però adesso ci godiamo il frutto di tanto lavoro e i sacrifici sono stati ricompensati con una scuola moderna, colorata, accogliente ma soprattuto sicura. I tempi sono stati più brevi di quel che pensavo, oggi è un giorno di festa non solo per la comunità scolastica ma per tutta la cittadina, ci impegneremo affinché la ‘Felice Muscolino’ sia ancora un luogo di crescita umana e culturale per continuare a formare le future generazioni”. A benedire i locali padre Agostino Giacalone, parroco di Santa Maria di Portosalvo. Tra i presenti il comandante dei Carabinieri luogotenente Maurizio Zinna, il comandante della Polizia locale Diego Mangiò, la dirigente dell’Istituto comprensivo Enza Interdonato, il responsabile unico del procedimento ingegnere Onofrio Crisafulli, amministratori, insegnanti e tecnici che hanno seguito l’intervento.

Oltre all’adeguamento sismico, i lavori eseguiti dalla ditta “Impresalv Srl” di Favara e diretti dall'ingegnere Domenico Triolo hanno consentito la completa ristrutturazione dell’immobile sotto il profilo della fruibilità, della sicurezza e anche impiantistico, con il rinforzo dei muri portanti più sollecitati con una doppia incamiciatura in fibra di vetro, la chiusura di numerose finestre sui prospetti con l’inserimento di cerchiature metalliche, il rifacimento del tetto in legno, la ricucitura della lesione sulla facciata, il rifacimento delle facciate, la realizzazione di una nuova scala di emergenza in acciaio, una pensilina di copertura sul percorso di ingresso a scuola, il rifacimento di parte dei servizi igienici, degli impianti elettrici, dei controsoffitti all’ultimo piano e la sistemazione del cortile esterno e del campo di pallavolo/basket.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.