Giovedì 28 Maggio 2020
Incontro di orientamento all'Istituto "Pugliatti" promosso dal Lions Club S. Teresa


Emissioni inquinanti e veicoli di nuova generazione, a Furci il futuro dell'automotive

02/03/2020 | ATTUALITÀ

391 Lettori unici

Chillemi e Caminiti con i docenti del Pugliatti

Emissioni inquinanti e autoveicoli di nuova generazione è stato il tema di un incontro di orientamento formativo all’Istituto superiore “Salvatore Pugliatti” di Furci organizzato dal Lions Club di S. Teresa e rivolto agli studenti delle terze, quarte e quinte classi del settore professionale, percorso manutenzione e assistenza tecnica dei mezzi di trasporto. A dare il benvenuto è stata la prof.ssa Graziella Cacciola, collaboratrice del dirigente scolastico Luigi Napoli e ad introdurre la mattinata è stato il presidente del Lions Club, Massimo Caminiti, sottolineando le finalità dell’incontro quale guida qualificata per le future professioni dei giovani. Relatore è stato il prof. Gianni Chillemi, esperto di tecnologie automotive e consulente in gestione aziendale e assistenza tecnica, che ha illustrato le principali fonti di produzione dell’energia elettrica che alimenta le attività umane, con particolare riferimento ai processi di utilizzo dei combustibili nelle centrali termoelettriche e nelle motorizzazioni termiche che equipaggiano i mezzi di trasporto evidenziando i composti chimici generati dalla combustione che possono inquinare o alterare l’equilibrio della terra. Molto stimolanti gli spunti di riflessione nella parte in cui ha attenzionato gli studenti sul rapporto tra energia elettrica e modalità di produzione e l’utilizzo della stessa nelle auto elettriche con analisi delle emissioni di gas a effetto serra. Chillemi ha invitato gli studenti ad analizzare in modo critico i dati parziali sui consumi e le emissioni inquinanti delle auto elettriche di tante case automobilistiche che forniscono dati generici sulle emissioni senza tener conto di come l’energia elettrica che ricarica le batterie venga prodotta in ciascun Paese. Come futuri professionisti del settore automotive li ha quindi invogliati ad analizzare i dati oggettivi e le caratteristiche di un autoveicolo valutando attentamente i costi e l’uso delle fonti energetiche, sia in termini economici che di inquinamento, sottolineando i gravi e irrevocabili effetti sull’equilibrio climatico e, conseguentemente, sulla vita della flora e della fauna, compresa la vivibilità dell’uomo.

All’incontro sono intervenuti, a livello distrettuale Lions Club 108 YB-Sicilia, l’ing. Guido Graffeo, delegato del service “M’illumino di meno” e la prof.ssa Lucrezia Lorenzini, delegata dell’”Area Ambiente”, che ha sottolineato come i Lions abbiano attenzionato da molti anni il problema  dell’inquinamento operando in tutto il mondo con i propri service, e intervenendo presso governi ed enti internazionali del settore per la soluzione dei problemi. A conclusione della mattinata il dott. Leonardo Racco, presidente della 3° Circoscrizione Lions Club, ha porto i saluti del governatore Angelo Collura, e ha affermato come l’incontro abbia raggiunto l’obiettivo cioè quello di dare delle indicazioni aggiornate per il futuro lavorativo dei giovani studenti e infondere loro un maggiore entusiasmo e un maggiore impegno nello studio per prepararsi a una professionalizzazione che esige molta qualità e coscienza civica. Il presidente del Lions Club Caminiti ha consegnato il guidoncino del Club al relatore e alla rappresentante dell’Istituto, ringraziando per la partecipazione anche i numerosi docenti che hanno seguito l’incontro con gli studenti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.