Domenica 18 Novembre 2018
Interventi di adeguamento sismico finanziati dal Ministero dell'Istruzione


Edilizia scolastica, arrivano 3,8 milioni per cinque comuni jonici

di Andrea Rifatto | 07/02/2018 | ATTUALITÀ

879 Lettori unici

La primaria "Santi Muscolino" di Rina

Cinque comuni della riviera jonica messinese hanno ottenuto 3,8 milioni di euro di finanziamenti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per l’adeguamento alla normativa antisismica degli edifici scolastici. L’elenco dei beneficiari delle risorse destinate, stanziate dalla Legge di bilancio per il 2017, è stato pubblicato dal Miur e prevede la ripartizione di 1,058 miliardi di euro che consentono di partire da subito con 1.739 interventi. L’accordo sui Comuni beneficiari è stato raggiunto lo scorso 22 novembre, in Conferenza Unificata, sulla base delle programmazioni regionali. A dicembre la ministra Valeria Fedeli ha firmato il relativo decreto e ora è stato completato l’iter. Le risorse assegnate ai Comuni serviranno prioritariamente per interventi di adeguamento sismico, o di nuova costruzione per sostituzione degli edifici esistenti (nel caso in cui l’adeguamento sismico non sia conveniente). Inoltre, saranno finanziati anche gli interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture, gli interventi di messa in sicurezza resisi necessari a seguito delle indagini diagnostiche sui solai e sui controsoffitti e gli interventi per l’adeguamento dell’edificio scolastico alla normativa antincendio previa verifica statica e dinamica dell’edificio. Nella zona jonica i finanziamenti arrivano per Mandanici (470mila euro), Savoca (1 milione 457mila euro per due interventi), Furci Siculo (1 milione 460mila), Antillo (448mila 200) e Castelmola (650mila).

“Sull'edilizia scolastica c’è stata una svolta in questi ultimi quattro anni – ha spiegato la ministra Fedeli – sono stati investiti quasi 10 miliardi, ma abbiamo operato anche sul fronte della governanceistituendo un Osservatorio dedicato, atteso da quasi 20 anni. Abbiamo ora una Programmazione unica nazionale, ovvero un elenco di priorità effettive sulle quali intervenire, abbiamo un’Anagrafe con tutti i dati sullo stato delle nostre scuole. Abbiamo fatto delle scelte importanti non solo per mettere in sicurezza gli edifici, ma anche per innovare gli ambienti educativi. Scelte e azioni concrete che mettono al centro le nostre giovani e i nostri giovani. E con essi lo sviluppo del Paese a partire dal sistema di istruzione e formazione. In questo quadro, l’antisismica ha un ruolo importante. Le risorse che stiamo dando ai Comuni – ha aggiunto la Ministra – erano molto attese e abbiamo lavorato velocemente per consentire subito i necessari interventi”.


I PROGETTI FINANZIATI NELLA JONICA

20) Mandanici: scuola Torrente Cavallo, lavori di ampliamento ed adeguamento dell'edificio della scuola elementare sito in Via Torrente Cavallo –  470mila 250 euro

42) Furci Siculo: scuola dell’infanzia, ristrutturazione ed ampliamento della scuola materna di Grotte – 1 milione 460mila 109 euro

65) Savoca: scuola primaria "Santi Muscolino" di Rina, progetto per la ristrutturazione adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche – 595mila 148 euro

80) Antillo: scuola “Carlo Smiroldo”, lavori di consolidamento dell'area di pertinenza dell'edificio della scuola media statale sito in via dei Mille-completamento primo stralcio – 448mila 200 euro

83) Savoca: scuola media Rina, progetto per la ristrutturazione adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche – 862mila 322 euro

85) Castelmola: scuola primaria, progetto per la ristrutturazione, con realizzazione di strutture e servizi annessi con miglioramento strutturale ed igienico funzionale – scuola via Giosafat – 650mila euro


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.