Martedì 19 Gennaio 2021
Recuperati dalla Regione dalle economie del 2017 per adeguare gli edifici


Edilizia scolastica, 4,4 milioni di fondi per cinque comuni jonici

di Andrea Rifatto | 03/10/2018 | ATTUALITÀ

2388 Lettori unici

La scuola dell'Infanzia di Grotte a Furci

Assegnati anche a cinque comuni jonici i fondi destinati dalla Regione siciliana per interventi di edilizia scolastica. Il governo di Nello Musumeci ha infatti sbloccato 76,8 milioni di euro che derivano da economie maturate fino al 2017 e che si aggiungono ai fondi in arrivo per il Piano dell'edilizia scolastica 2018/20. In provincia di Messina arriveranno 17,9 milioni di euro che permetteranno l'avvio, attraverso lo scorrimento della graduatoria preesistente, di interventi di riqualificazione degli edifici, con opere di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, e adeguamento antisismico e strutturale. “Il tema della sicurezza nelle scuole è una delle priorità per la Giunta regionale – ha commentato l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla – e lo sblocco di queste ulteriori risorse lo conferma ampiamente. Stiamo lavorando per avviare una generale riqualificazione degli istituti scolastici siciliani, per garantire la sicurezza degli edifici e permettere agli studenti di crescere in luoghi idonei”. Gli interventi finanziati permetteranno non solo lavori di messa in sicurezza e di ristrutturazione ma anche la realizzazione di mense, palestre, aule e la trasformazione di immobili da adibire a scuole. Nella riviera jonica sono previsti interventi per 4 milioni 468mila euro. Ecco quali.

- Furci: scuola dell’infanzia, ristrutturazione ed ampliamento della scuola materna di Grotte, 1 milione 460mila 109 euro

- Mandanici: scuola Torrente Cavallo, lavori di ampliamento ed adeguamento dell'edificio della scuola elementare sito in via Torrente Cavallo - 470mila 250 euro

- Savoca: scuola primaria "Santi Muscolino" della frazione Rina, progetto per la ristrutturazione adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche - 595mila 148 euro; scuola media Rina, progetto per la ristrutturazione adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza delle strutture e degli impianti, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche - 862mila 322 euro

- Antillo: scuola “Carlo Smiroldo”, lavori di consolidamento dell'area di pertinenza dell'edificio della scuola media statale sito in via dei Mille-completamento primo stralcio - 448mila 200 euro;

- Castelmola: scuola primaria, progetto per la ristrutturazione, con realizzazione di strutture e servizi annessi con miglioramento strutturale ed igienico funzionale – scuola via Giosafat - 650mila euro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.