Mercoledì 07 Dicembre 2022
Via libera dal Consiglio comunale ad acquisto e donazione in centro e a Misserio


Due alloggi sociali a S. Teresa: il Comune compra un immobile e ne riceve uno in regalo

di Andrea Rifatto | 08/02/2020 | ATTUALITÀ

1802 Lettori unici

L'immobile delle Ferrovie e quello a Misserio

Un bene acquistato e uno ricevuto in donazione. Il patrimonio immobiliare del Comune di Santa Teresa di Riva cresce con altri due edifici. Il Consiglio comunale ha infatti deliberato all’unanimità (assenti Rosario Pasquale in maggioranza e Giuseppe Migliastro di minoranza) di comprare l’appartamento di proprietà delle Ferrovie dello Stato sito al primo piano dell’immobile di via Salita Stazione, a fianco della stazione ferroviaria. La società Federservizi del Gruppo Fs ha deciso nei mesi scorsi di metterlo in vendita e il 13 novembre ha invitato il Comune a manifestare la volontà di esercitare il diritto di prelazione: il sindaco Danilo Lo Giudice ha quindi disposto di effettuare un sopralluogo per avere contezza dello stato dell’immobile e dopo un accertamento sui luoghi svolto il 4 dicembre, l’Amministrazione comunale ha deciso di procedere all’acquisto. Si tratta di un appartamento di circa 100 metri quadrati, al momento in scarse condizioni di conservazione e manutenzione, con ingresso, bagno, due camere, cucina e ripostiglio, a cui si accede da una scala esterna, utilizzato fino a qualche anno fa come abitazione. Il prezzo fissato da Ferrovie dello Stato è di 30mila euro e il Comune dovrà versare entro il 13 febbraio una caparra del 10%, pari a 3mila euro. Vista la competenza del Consiglio comunale in materia di acquisti immobiliari, era quindi necessario il passaggio in Aula e adesso si potrà procedere al versamento dell’acconto e alla stipula del contratto d’acquisto davanti al notaio. “È un immobile in pieno centro e abbiamo ritenuto il prezzo vantaggioso – ha detto Lo Giudice, che rispondendo alla domanda del consigliere di minoranza Carmelo Casablanca sulla destinazione futura ha spiegato che “la prima finalità è quella di assegnarlo a famiglie in situazione di disagio ma non è esclusa anche un’alta destinazione”. Per rendere l’appartamento fruibile, però, serve un intervento di ristrutturazione dal costo di circa 30mila euro: “Per reperire queste somme contiamo di accedere ai finanziamenti per l’housing sociale che la Regione eroga annualmente – ha aggiunto il sindaco – oppure ad altri bandi”.

Il Consiglio, sempre all’unanimità, ha poi accettato la donazione di un immobile da parte di una cittadina, la signora Amelia Mantarro, che ha regalato al Comune un piccolo edificio sito in via Olivarella a Misserio, che sarà anch’esso adibito a finalità sociali, composto da tre vani al piano terra, primo e secondo, per un totale di 97 metri quadrati. Il valore del bene stimato dal Comune è di 20mila 870 euro e anche in questo caro la struttura dovrà essere ristrutturata. Adesso spetterà all’Ente stipulare l’atto pubblico per perfezionare la donazione. “Ringraziamo la signora Mantarro e la sua famiglia per questo lodevole gesto – ha detto il sindaco Lo Giudice – anche questo bene servirà ad ospitare persone in difficoltà”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.