Lunedì 15 Aprile 2024
Convocato dalla prefetta, dopo l'incontro con il sindaco, per trovare una soluzione


Doppio binario, Roccalumera dice no ai camion sul lungomare: si apre un tavolo tecnico

di Andrea Rifatto | 12/07/2023 | ATTUALITÀ

953 Lettori unici

Si stima che passerebbero 240 camion al giorno

Sarà un tavolo tecnico a discutere il tema legato ai disagi che subirebbe Roccalumera a causa del transito dei mezzi pesanti sulle strade comunali per le opere di costruzione del raddoppio ferroviario e in particolare della galleria Sciglio, che verrà scavata tra Savoca e Nizza di Sicilia a partire dai prossimi mesi. Il sindaco Giuseppe Lombardo, accompagnato dalla presidente del Consiglio comunale Floriana Famà, ha incontrato la prefetta Cosima Di Stani, alla quale aveva fatto presente la problematica lunedì scorso, che ha deciso di convocare per giovedì 13 un tavolo tecnico con tutti gli enti interessati dal cantiere: “Voglio ringraziare sua eccellenza per avermi ricevuto e per la sensibilità dimostrata - commenta Lombardo - l’incontro è stato proficuo e affronteremo le criticità che patirebbe Roccalumera secondo l’attuale schema di cantiere. Sono pronto, così come ho detto alla prefetta, a far entrare in vigore un’ordinanza per tutelare la sicurezza dei cittadini del mio comune e non solo - aggiunge il sindaco - è inaccettabile che non siano state discusse le possibili ripercussioni sulla vivibilità e la viabilità del comune rivierasco con l’avvio del cantiere. Aspetterò l’esito del tavolo tecnico auspicando che venga individuata una soluzione attuabile. In caso contrario è pronta l’ordinanza per limitare il transito dei mezzi pesanti funzionali al cantiere della stazione di Nizza di Sicilia solo nelle ore notturne, e non nel fine settimana, per limitare al minimo il disagio alla viabilità sul lungomare”. 

Un provvedimento che così formulato appare “contra personam”, visto che vieterebbe il transito solo ai camion del raddoppio ferroviario, e di facile da far osservare considerato che sarebbe necessario individuare i mezzi legati al cantiere diretti o provenienti dal doppio binario. “Occorre trovare una soluzione che non trasformi la vita dei residenti in un inferno - aveva anticipato nei giorni scorsi il sindaco di Roccalumera - chiederò una viabilità di cantiere alternativa, perchè durante i cinque anni necessari per la realizzazione della galleria transiterebbero sul nostro lungomare e su quello di Nizza di Sicilia circa 120 mezzi pesanti in andata e altrettanti al ritorno ogni giorno nell’arco di 10 ore. Una colonna continua di mezzi pesanti che comprometterebbero oltre ogni modo la sicurezza e la vivibilità di due intere comunità”. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.