Lunedì 15 Luglio 2024
Iniziativa del Centro regionale trapianti per informare e sensibilizzare i cittadini


Donazione degli organi, da Giardini Naxos parte la formazione degli Uffici Anagrafe

di Andrea Rifatto | 16/12/2023 | ATTUALITÀ

798 Lettori unici | Commenti 1

Giuseppe Bova è coordinatore trapianti dell’Asp

Dare il consenso consapevole alla donazione degli organi può essere una scelta personale libera e civile, garantita dalla legge affinché sia rispettata. Spesso, però, è la carenza di informazioni il primo ostacolo da superare per esprimere la propria volontà ed essere censito come possibile donatore. Gli Uffici Anagrafe dei Comuni sono uno dei riferimenti dove i cittadini maggiorenni possono esprimere il loro consenso alla donazione e proprio per formare gli operatori si è tenuto nel municipio di Giardini Naxos un corso di formazione e sensibilizzazione per la raccolta delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio-rinnovo della carta di identità elettronica. A spiegare come interagire con il cittadino-utente è stato il dottor Giuseppe Bova, coordinatore trapianti dell’Asp di Messina e dell’ospedale di Taormina per il Centro regionale trapianti, dove è dirigente medico, che ha illustrato ai dipendenti dell’Anagrafe le modalità con cui sensibilizzare il più possibile i cittadini e raccogliere il maggior numero di consensi, fornendo anche materiale di comunicazione, locandine e opuscoli da affiggere in municipio. 

Un’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale con l’assessora Fulvia Toscano, allo scopo di incrementare le espressioni di consenso alla donazione, a Giardini Naxos ancora sotto il 50% mentre nella vicina Taormina raggiungono il 70%. L’iniziativa partita dalla cittadina naxiota si estenderà anche in altri comuni del comprensorio per far sì che aumentino le dichiarazioni registrate al Comune, che confluiscono poi nel Sistema Informativo Trapianti che raccoglie e conserva tutte le dichiarazioni di volontà sulla donazione di organi e tessuti espresse dai cittadini residenti in Italia, incluse quelle registrate nelle aziende sanitarie locali e attraverso le dichiarazioni all'Aido.


COMMENTI

Paolo Bartolone | il 17/12/2023 alle 19:14:55

Dott. Bova insigne cultore dell'arte medica ,pio samaritano che con affetto e devozione cerca con la sua cultura medica di lenire i dolori dei suoi pazienti e le Auguro di vero cuore sempre meritati successi .

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.