Giovedì 25 Luglio 2024
Limitazioni al transito per 24 ore per consentire l'abbattimento dell'ultimo impalcato


Demolizione ponte Agrò a Santa Teresa: chiusure e divieti di sosta sulle strade per Savoca

di Andrea Rifatto | 25/01/2024 | ATTUALITÀ

1551 Lettori unici

Ultimi colpi di ruspa sulla sponda santateresina

Ultimi colpi di ruspa per abbattere il ponte Agrò sulla Strada statale 114, tra Santa Teresa di Riva e Sant’Alessio Siculo. I mezzi dell’impresa“Cosedil Spa” di Santa Venerina, che da metà ottobre ha aperto il cantiere nelle zone demaniali sulle due sponde del torrente, da un mese stanno demolendo impalcati e piloni del vecchio collegamento e sono giunti alle due estremità per eliminare le ultime parti prima di avviare la ricostruzione. Operazioni che richiedono adesso modifiche alla viabilità per consentire l’esecuzione in sicurezza dei lavori, diretti dall’ing. Salvatore Condurso di Anas. Sul lato di Santa Teresa di Riva, infatti, rimane da abbattere il primo impalcato e martedì scorso l’ingegnere Giacomo Giamporcaro, procuratore speciale della “Cosedil”, ha scritto al Comune chiedendo di interdire il traffico nella strada sottostante, che collega anche con le frazioni di Savoca: il comandante Diego Mangiò e l’ispettore capo Domenico Centorrino della Polizia locale hanno quindi firmato due ordinanze per disciplinare la viabilità: il primo provvedimento prevede il divieto di transito dalle ore 5 di venerdì 26 alle ore 5 di sabato 27 gennaio, comunque fino al termine dei lavori di demolizione, nella parte alta di piazza Antonio Stracuzzi nel tratto compreso tra la rotatoria situata all’altezza della passerella che conduce a Sant’Alessio Siculo e la via Catalmo, ad eccezione dei residenti nel tratto interessato; vietata anche la sosta in prossimità dell’impalcato. La circolazione dei veicoli per le frazioni savocesi di San Francesco di Paola, Contura e Rina, ad eccezione dei mezzi pesanti, dovrà avvenire esclusivamente dalle vie Stradella Catania e Catalmo, mentre i mezzi pesanti dovranno percorrere le vie Torrente Portosalvo e Savoca e poi proseguire sulla Sp 18 di Scorsonello: proprio per questo motivo la prima ordinanza è stata integrata con un secondo provvedimento con il quale stato istituito il divieto di sosta, con rimozione forzata, sulle vie Torrente Portosalvo e Savoca, nel tratto compreso tra la rotatoria di via Torrente Portosalvo e l’incrocio di Scorsonello (sempre dalle 5 del 26 alle 5 del 27 gennaio) al fine di consentire il regolare transito ai mezzi pesanti in entrambe le direzioni di marcia.

L’impresa “Cosedil” provvederà alla collocazione della segnaletica, alla delimitazione dell'area di cantiere e all'eventuale impiego di movieri per la regolamentazione della viabilità per particolari esigenze lavorative o di traffico veicolare. In caso di condizioni meteorologiche avverse, che potrebbero compromettere l'esecuzione dei lavori, è stato deciso di comune accordo con l’impresa esecutrice che i divieti e le limitazioni imposte con l’ordinanza avranno validità anche per l'eventuale nuova data di esecuzione dei lavori. In questa fase non verrà dunque predisposta una pista alternativa ai margini del torrente Agrò per deviare il traffico in piazza Antonio Stracuzzi, come previsto nel progetto iniziale, in quanto nel giro di 24 ore saranno completate le operazioni di demolizione sulla sponda santateresina, che si sposteranno poi all’estremità opposta per l’abbattimento dell’ultimo impalcato che sovrasta la Strada provinciale 12 a Sant’Alessio Siculo. Successivamente si passerà alla ricostruzione dei pilastri in cemento armato e del nuovo ponte in acciaio, con l’allineamento delle pile a quelle dell’adiacente ponte ferroviario lato monte con interasse non inferiore a 40 metri, con cinque campate centrali da 45,70 metri e tre campate (due lato Messina e una lato Catania) da 22,85 metri.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.