Lunedì 23 Maggio 2022
Il direttore di Agenzia Giovani dal presidente della Repubblica per i 10 anni dell'ente


D'Arrigo al Quirinale da Mattarella: "L'ho invitato a Nizza, spero possa venire"

di Gianluca Santisi | 07/10/2017 | ATTUALITÀ

2390 Lettori unici

Sergio Mattarella e Giacomo D'Arrigo

Il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo, ha incontrato al Quirinale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dei 10 anni dell’ente e dei 30 anni del Programma Erasmus. “Essere ricevuto dal presidente Mattarella – ha commentato D’Arrigo – è un importante riconoscimento e un onore che premia il quotidiano lavoro dell’Agenzia nei confronti dei giovani e del loro ruolo fondamentale nella crescita e nello sviluppo dell’Italia e dell’Europa”. D’Arrigo non ha certo dimenticato le sue origini nizzarde e ne ha approfittato per invitare il Capo dello Stato nella cittadina jonica. “Per l’occasione – ha spiegato il direttore di Ang – avevo chiesto al sindaco Piero Briguglio di poter donare qualcosa della nostra cittadina al presidente. Subito il sindaco si è attivato e mi ha fatto avere alcune importanti pubblicazioni che riguardano la nostra comunità, con l’intento di fare un regalo ma anche di dare visibilità al nostro territorio”. Si tratta di alcuni libri di storia locale scritti da Ulderigo Diana, Mario Rizzo e Rocco Lombardo. “È una piccola cosa – ha aggiunto D’Arrigo – ma da oggi Nizza è nell’archivio della Presidenza della Repubblica”. Per Mattarella è arrivato anche un invito speciale. “Mi sono anche permesso – ha concluso D’Arrigo – come d’accordo con il sindaco Briguglio, di porgere un invito a Nizza al presidente. Spero ci si riesca per tutti noi e per Nizza”. Durante l’incontro, il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani ha illustrato le attività dell’ente, dalla gestione del Programma Erasmus+ alle attività realizzate per favorire la partecipazione attiva, la cittadinanza europea e l’inclusione sociale delle nuove generazioni.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.