Mercoledì 19 Giugno 2024
Intitolata una rotonda a Porto Sant’Elpidio all'artista della calzatura partito nel 1972


Da Roccalumera alle Marche una vita per la moda: dedicato uno spazio allo stilista Deodato

di Andrea Rifatto | 18/01/2023 | ATTUALITÀ

893 Lettori unici

La cerimonia di intitolazione (foto Sonia Amaolo)

Cinquant’anni fa lasciò la sua Roccalumera e scelse le Marche, dove con il passare del tempo è divenuto il simbolo del boom del settore calzaturiero, lanciando la moda con le sue zeppe, le fibbie sulla tomaia e i disegni su carta. Salvatore Deodato è stato un artista della calzatura e adesso la terra dove ha vissuto per oltre trent’anni gli ha reso onore. A Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo, l’Amministrazione comunale gli ha intitolato una rotatoria coronando il sogno del figlio del noto stilista, anche lui di nome Salvatore ma conosciuto come Turi. Alla cerimonia di scopertura della targa erano presenti il sindaco Nazareno Franchellucci con assessori e consiglieri, il consigliere regionale Marco Marinangeli, il sindaco e l’assessore allo Sviluppo di Montegranaro, Endrio Ubaldi e Lucio Melchiorri, i figli Turi e Anabel ed esponenti del comparto calzaturiero della zona. A benedire la rotatoria è stato don Paolo Canale. 

Nato a Roccalumera nel 1926 e morto nel 2006, Deodato è ricordato da tutti come un maestro estroverso, passionale, esuberante, un indiscusso precursore dei tempi e delle mode. “Abbiamo ritenuto opportuno dedicare questo spazio a chi ha dato la vita per la calzatura - ha detto il sindaco di Porto Sant’Elpidio - questo luogo simboleggia lo spirito imprenditoriale che è caratteristica della nostra città”; il collega del vicino centro di Montegranaro ha ricordato come abbia contribuito allo sviluppo delle aziende locali mentre per lo stilista Lorenzo Gattafoni Salvatore Deodato è stato “l’unico e vero artista della calzatura”. Il figlio Turi, visibilmente emozionato, ha ringraziato tutti i presenti e ha poi annunciato che chiederà anche al Comune di Roccalumera l’intitolazione di uno spazio al padre. Presente all’intitolazione anche Annalisa Marcucci, presidente dell’Unione stilisti delle Marche, associazione che si è più volte attivata per ricordare Deodato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.