Domenica 17 Gennaio 2021
Ordinanze dei sindaci visto l'aumento dei contagi. Garantiti i servizi essenziali


Covid-19, sospesi i mercati a Nizza e Limina. Municipi chiusi al pubblico in alcuni paesi

di Redazione | 12/01/2021 | ATTUALITÀ

1334 Lettori unici

Vendite sospese visto il peggioramento della situazione

L’incremento dei casi di Covid-19 nella zona jonica e il peggioramento generale della situazione epidemiologica ha spinto oggi i sindaci di alcuni comuni del comprensorio a varare ulteriori limitazioni alle attività consentite sui rispettivi territori di competenza. In due casi i provvedimenti riguardano i mercati all’aperto, previsti entrambi nella giornata di domani, che sono stati sospesi per salvaguardare la salute pubblica in attesa che la situazione possa migliorare. A Nizza di Sicilia questa mattina il sindaco Piero Briguglio ha firmato un’ordinanza con la quale ha sospeso il mercato quindicinale di domani: “In base ai dati comunicati dall'Asp di Messina, si è registrato un preoccupante ed improvviso incremento dei contagi da Covid-19 in tutta la provincia anche con particolare riferimento alla zona jonica e al territorio comunale (21 i casi a Nizza) - si legge nel provvedimento - e con particolare riferimento al mercato quindicinale occorre adottare ogni più ampia precauzione a tutela delta salute pubblica, al fine di prevenire la possibile diffusione del virus”. Briguglio ha evidenziato come “il mercato quindicinale vede la partecipazione di operatori provenienti anche da province diverse, cosi come l'utenza risulta arrivare da tutti i comuni viciniori” e l’attuale trend di contagi e l'aumento esponenziale del rapporto tra positivi e tamponi effettuati costituisce condizione di emergenza sanitaria a carattere locale, tale da giustificare l'adozione in via cautelativa e precauzionale dell’ordinanza: "Spiace per la categoria dei mercatali costretta a subire un nuovo stop momentaneo per giorno 13 - commenta Briguglio - e si comprende l’intuibile malumore di chi perderà un giorno di lavoro, ma non deve essere in alcun modo abbassata la guardia. Auspichiamo la comprensione da parte di mercatali e utenti". Analogo provvedimento è stato adottato a Limina, dove in mattinata il sindaco Filippo Ricciardi ha siglato un’ordinanza che sospende il mercato mensile in programma domani, mercoledì 13 gennaio, nelle piazze XXV Aprile e Marconi e in via Garibaldi: nell’ordinanza si fa presente che “non si ritiene possibile garantire il distanziamento sociale tra gli operatori economici e fra quest'ultimi ed i cittadini avventori e si impone salvaguardare, quale bene primario, la salute dei cittadini”.

Restrizioni anche in diversi municipi, il cui ingresso al pubblico è stato limitato e consentito solo con precise modalità: a Santa Teresa di Riva gli uffici comunali sono stati chiusi e si riceverà l’utenza solo in casi urgenti previo appuntamento telefonico al numero 0942-786111. Per i Servizi anagrafici prenotazioni al numero 0942-7861204/203 (per gli atti urgenti come nascita e morte ci si potrà recare allo sportello), ogni comunicazione con gli uffici dovrà avvenire via mail (info@comune.santateresadiriva.me.it) o pec (comunesantateresadiriva@pec.it); il pagamento delle multe potrà avvenire solo su prenotazione al numero 0942-7861209, così come il ritiro degli atti in deposito (0942-7861221); il sindaco riceverà il lunedì dalle 9 alle 13 dietro appuntamento al numero 0942-7861221. A Roccalumera gli uffici comunali rimarranno chiusi fino al 31 gennaio anche per l’elevato numero di contagi sul territorio comunale: eventuali situazioni di necessità potranno essere rappresentate via mail o telefono: Segreteria e Protocollo 347-8654199-aff.generali@comune.roccalumera.me.it, Ragioneria 389-4787871-serv.finanziari@comune.roccalumera.me.it, Ufficio tecnico 339-8123189-tecnico@comune.roccalumera.me.it, Servizi sociali 379-1976891-servizi.sociali@comune.roccalumera.me.it, Polizia municipale 333-6296471, 333-6296550, 333-6296552. A Pagliara il sindaco ha chiuso il municipio fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica disponendo che i servizi siano erogati per appuntamento e in base alle urgenza tramite richiesta da inviare via mail agli indirizzi segreteria@comune.pagliara.it,  anagrafe@comune.pagliara.it, ufficiotecnico@comune.pagliara.it, ragioniera@comune.pagliara.it, vigiliurbanipagliara@gmail.com, comunepagliara@pec.it oppure via telefono al numero 0942/737168. A Nizza tutti gli utenti che entrano in municipio, compresi consiglieri e amministratori, prima di accedere ai vari uffici devono registrarsi su un registro posto al piano terra del palazzo, per una maggiore tracciabilità degli accessi, consentiti comunque solo su prenotazione. 



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.