Mercoledì 01 Dicembre 2021
Pochi casi in diversi comuni. Prime somministrazioni a Forze dell'ordine e docenti


Covid, sempre meno contagi nella zona jonica. A Santa Teresa si parte con le vaccinazioni

di Redazione | 19/02/2021 | ATTUALITÀ

1292 Lettori unici

Amministratori e medici al Palazzo della Cultura

Sempre in calo i contagi da Covid-19 nella zona jonica. A Taormina nessun nuovo caso nell’ultima settimana e in città rimane un solo cittadino positivo. A Santa Teresa di Riva gli attuali positivi sono soltanto 6, con 162 guariti e 168 casi totali da inizio emergenza; ieri è stato effettuato un altro screening con tamponi rapidi in modalità drive-in nel piazzale ex Stat, per individuare eventuali asintomatici: 90 i test effettuati dall’Usca Santa Teresa, tutti con esito negativo. “Adesso l’obiettivo è la ricerca di potenziali varianti per poterle studiare e capire se e quanto circolano - commenta l’assessore alla Salute, Gianmarco Lombardo - ed è tempo di andare oltre i semplici screening”. A Furci Siculo permangono 3 positivi, mentre a Nizza di Sicilia sono ancora 18 i casi di Covid, con 60 guariti. Ulteriore miglioramento della situazione ad Alì Terme, dove i positivi passano da 25 a 12. Resta un solo cittadino contagiato a Savoca, in attesa dell’esito del tampone molecolare di fine isolamento effettuato ieri. 

Da qualche giorno a Santa Teresa di Riva l’Asp ha iniziato la somministrazione del vaccino AstraZeneca alle Forze dell’ordine nei locali del Palazzo della Cultura, messi a disposizione dal Comune: i primi a riceverlo sono stati 30 agenti del commissariato della Polizia di Stato di Taormina, poi si procederà con Carabinieri, Polizia municipale e altre Forze e si passerà successivamente alla categoria degli insegnanti. Tra tre mesi farà seguito l’organizzazione per i richiami con la seconda dose del vaccino. Le procedure sono seguite per l’Asp dai dirigenti medici Giuseppe Smedile del Dipartimento di Prevenzione e Antonino Ortoleva della Medicina scolastica. La vaccinazione per gli anziani over 80 avverrà invece nelle strutture sanitarie o a domicilio. “Purtroppo il protocollo non consente la vaccinazione, al di fuori degli ospedali, anche per gli over 80, in quanto bisogna garantire la massima sicurezza con la presenza di rianimatori e ciò può avvenire solo in ospedale - commenta il sindaco Danilo Lo Giudice - Villa Ragno quindi in questa fase di pandemia rimane presidio permanente sia come sede Usca sia come sede per le vaccinazioni che interesseranno comunque l’intero comprensorio del Distretto di Taormina. Ciò è stato possibile, oltre alla nostra disponibilità dei locali, anche per la collaborazione con i nostri medici, sia il dott. Smedile che il dott. Ortoleva, con i quali in tempi rapidissimi siamo riusciti ad organizzare il tutto”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.