Mercoledì 12 Maggio 2021
Creata una sinergia per combattere il virus. Tra i membri anche la dirigente Lipari


Covid, nasce l’Ufficio di coordinamento per le relazioni con la scuola

20/02/2021 | ATTUALITÀ

654 Lettori unici

La prima riunione del coordinamento

Il commissario per l’emergenza Covid di Messina ha istituito un Ufficio di coordinamento delle relazioni con la scuola, fortemente voluto Maria Grazia Furnari per dare vita ad una sinergia di intenti e una forte alleanza per combattere la diffusione del virus. Ne fanno parte Maria Gabriella Caruso, direttore del Dipartimento di Prevenzione Asp Messina, con funzione di coordinatore dell’Ufficio; Ornella Riccio, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale; Laura Tringali, assessore alla Pubblica Istruzione e Sevizi scolastici di Messina; Angelo Fabio Costantino, Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza di Messina; Carmela Maria Lipari, dirigente dell’Istituto “Caminiti-Trimarchi” di Santa Teresa di Riva; Domenica Pipitò, dirigente dell’Istituto superiore “Medi” di Barcellona; Renata Greco, dirigente dell’Istituto comprensivo “San Francesco di Paola” di Messina; Maria Ruggeri, neurologa e psicoterapeuta dell’Ufficio del Commissario; Giulia Drago, psicologa dell’Ufficio del Commissario; Carmela Ristagno, componente segreteria dell’Ufficio del Commissario ad acta e Carmen Bucca, componente segreteria dell’Ufficio del Commissario ad acta. “Ho pensato di creare questo coordinamento – ha spiega Furnari - vista l'importanza delle relazioni tra il mio Ufficio, tramite il Dipartimento di Prevenzione dell'Asp, e le scuole della provincia di Messina, anche alla luce dell'apertura degli istituti scolastici, l'andamento dei contagi e la relativa crescente necessità di porre in essere ogni misura utile ad assicurare la dovuta sicurezza agli studenti e agli operatori. L'Ufficio avrà il compito di applicare le indicazioni istituzionali e di proporre eventuali integrazioni o modifiche per un contrasto attivo alla pandemia per offrire valide risposte.” 

Dal confronto con le figure coinvolte nel corso della prima riunione sono emersi diversi punti di interesse sia rispetto all’indagine epidemiologica sia rispetto ai comportamenti da porre in essere su casi, su contatti e focolai, oltre la richiesta di indicazioni chiare da fornire ai dirigenti scolastici su referenti e contatti telefonici a cui rivolgersi e che l'Ufficio commissariale ha subito fornito in sede d'incontro.I dirigenti scolastici si sono proposti come “soggetto attivo” nella rilevazione e nelle proposta di soluzioni, anche in ottemperanza alle linee guida già esistenti in altri territori nazionali che il Commissario è stato ben lieto di accogliere. A sua volta l'Ufficio commissariale, nella figura della dott.ssa Ruggeri, coordinatrice del team degli psicologi, ha proposto di rinforzare il personale di psicologi e psicoterapeuti già esistenti all'interno delle scuole, in virtù dei bisogni e dei disagi emersi tra gli studenti. Questa proposta è stata accolta in particolare dal garante per l'infanzia dott. Costantino, sensibile a queste problematiche e sempre disponibile a dare il suo contributo professionale e istituzionale, ed è stata recepita dalla dott.ssa Riccio e da tutte le altre figure presenti alla riunione. Si è, infine, accennato anche alla tematica della vaccinazione del personale scolastico, sul quale ha preso la parola la dott.ssa Caruso, immaginando una programmazione mirata anche alla luce delle direttive che si avranno prossimamente da parte degli organi competenti. Il Commissario, alla fine dell'incontro, ha sottolineato che la parola chiave “alleanza” deve rappresentare il nucleo centrale di questo gruppo di lavoro.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.