Domenica 29 Gennaio 2023
Contagi in aumento nel comprensorio jonico, scattano le restrizioni della Regione


Covid: Itala diventa zona arancione, a Letojanni annullate le manifestazioni natalizie

di Redazione | 10/12/2021 | ATTUALITÀ

1897 Lettori unici

La mappa dell'incidenza dei contagi

La cittadina di Itala diventa zona arancione per l’aumento dei casi di Covid-19, insieme a San Michele di Ganzaria, in provincia di Catania. Lo prevede l’ordinanza firmata oggi pomeriggio dal presidente della Regione Nello Musumeci, su proposta del Dipartimento regionale delle Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico. Il provvedimento entra in vigore domenica 12 dicembre e sarà valido fino al 20 dicembre. Disposta anche la prosecuzione delle misure restrittive anti-Covid (sempre fino al 20 dicembre) per un altro comune etneo, Militello in Val di Catania. Il provvedimento è stato preso a causa dell’alto numero di positivi in rapporto ai vaccinati: a Itala, secondo l’ultimo bollettino del Dasoe, in una settimana si è avuta un’incidenza di 596 casi ogni 100.000 abitanti con 9 nuovi positivi e dunque superiore alla soglia di 250 casi per 100.000 abitanti superata la quale scattano le restrizioni. In totale i casi in paese sono 12 mentre i vaccinati sono fermi al 59,85% della popolazione e gli immunizzati (due dosi) al 57,30%. Per tutte le informazioni in merito alle misure previste è possibile consultare le Faq diffuse dall’assessorato regionale alla Salute 

Anche a Letojanni la situazione non è delle migliori, considerato che vi è un’incidenza di 293,90 casi ogni 100.000 abitanti e sono emersi 8 nuovi positivi in sette giorni. Il sindaco Alessandro Costa ha disposto oggi la sospensione delle manifestazioni natalizie in programma da domani e fino al 26 dicembre, con un provvedimento adottato “a tutela dell’incolumità e della salute pubblica”. La decisione è stata adottata in considerazione dell’incremento dei contagi sul territorio comunale, dove attualmente sono 17 i cittadini positivi al Covid-19. Ciò ha portato ad assumere la decisione di sospendere tutte le manifestazioni nazionale, presa di comune accordo tra l’Amministrazione e la Pro Loco. “Nella speranza che cambiando il quadro pandemico – evidenzia il sindaco Costa – si possano riprendere gli eventi previsti nell’ultimo scorcio delle festività”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.