Sabato 27 Novembre 2021
Emersi altri contagi e programmati ulteriori screening. Situazione critica a Scifì


Covid, casi all'asilo di S. Teresa e al "Pugliatti" di Furci. Nuovi positivi a Mandanici

di Redazione | 03/04/2021 | ATTUALITÀ

2875 Lettori unici

Il drive-in di oggi a Furci

Situazione sanitaria pressoché stabile nella zona jonica. A Santa Teresa di Riva oggi sono emersi altri due casi di Covid-19 ma gli attuali positivi sono scesi da 13 a 12, grazie a due nuovi guariti, che portano il numero totale dei negativizzati a 182. Un contagio è emerso nella seconda sezione della scuola dell’Infanzia del plesso di Bucalo (positiva una bambina) e in seguito alla comunicazione giunta da parte dell’Usca Jonica, gli alunni e i docenti sono stati posti in quarantena fino alla data in cui si avrà l'esito del tampone molecolare, che verrà effettuato giovedì 8 aprile, alle 9.30, nel piazzale ex Stat. Situazione critica a Forza d’Agrò, dove ai 10 positivi, tutti residenti a Scifì, se ne potrebbero aggiungere presto almeno altri 4 nella stessa frazione, in attesa di ufficializzazione da parte dell’Asp. A Furci Siculo i contagiati restano 11: questa mattina nel campo da calcio è stato eseguito uno screening in modalità drive-in sulla popolazione scolastica dell’Istituto superiore “Salvatore Pugliatti”, dove la classe quarta A Turismo era in quarantena in seguito alla positività di una studentessa: 77 i tamponi antigienici rapidi eseguiti dall’Usca, in collaborazione con la Protezione civile furcese, di cui uno solo risultato positivo, da confermare con test molecolare, riguardante un'altra alunna. Tre i positivi a Roccalumera, quattro a Itala. Oggi sono emersi due casi anche a Mandanici, comune che era tornato Covid free: “Purtroppo dobbiamo contare due positivi nella nostra comunità - ha detto il sindaco Giuseppe Briguglio - hanno sintomi lievi, hanno sempre rispettato le regole e siamo tranquilli, ma non dobbiamo abbassare la guardia e osservare le norme. Per sgomberare il campo da ogni dubbio, mercoledì 7 aprile, alle 11, l’Usca di Roccalumera effettuerà uno screening in modalità drive-in per fare i tamponi a chi è venuto in contatto con i due positivi. Una terza persona dello stesso nucleo familiare ha sintomi, pur avendo un tampone rapido negativo, e probabilmente si sarà positivizzata. Faremo i tamponi molecolari ai positivi di questa famiglia e a tutti i contatti diretti, anche se realmente non ce ne sono stati tranne che per pochi minuti e con le mascherine. Tutti, comunque, verranno sottoposti a test, allargati anche ai cittadini che hanno dubbi, per bloccare l'eventuale diffusione del contagio. Chi vorrà partecipare allo screening - ha concluso Briguglio - potrà contattare me o il Comune entro martedì 6 aprile”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.