Domenica 28 Febbraio 2021
Provvedimenti dei sindaci per contrastare la diffusione del virus in ambito locale


Covid, a S. Teresa sospeso il mercato e chiuso il Ccr. Fiera annullata anche a Letojanni

di Redazione | 19/01/2021 | ATTUALITÀ

842 Lettori unici

Il Centro rifiuti di Santa Teresa

Ulteriori provvedimenti da parte dei sindaci jonici per contrastare la diffusione della pandemia nei territori comunali. A Santa Teresa di Riva il sindaco Danilo Lo Giudice ha firmato un’ordinanza che impone la sospensione del mercato quindicinale in programma mercoledì 20 gennaio, già saltato nella prima settimana del mese e poi sospeso anche a Nizza di Sicilia. “In base ai dati comunicati dall’Asp, si è registrato un preoccupante ed improvviso incremento dei contagi da Covid-19 in tutta la provincia, anche con particolare riferimento alla zona jonica e al territorio comunale - si legge nel provvedimento - e le attuali misure restrittive adottate sia a livello nazionale che regionale sono principalmente finalizzate al contenimento del contagio mediante la riduzione degli spostamenti della popolazione e la previsione del divieto di assembramenti”. Dunque il primo cittadino ha ritenuto di dover “adottare ogni più ampia precauzione a tutela della salute pubblica, al fine di prevenire la possibile diffusione del virus”, evidenziando che “il mercato quindicinale vede la partecipazione di operatori provenienti anche da province diverse, così come l'utenza risulta provenire da tutti i comuni viciniori”. Dunque è stata decisa la sospensione delle vendite in via cautelativa e precauzionale per contrastare la diffusione del virus. Oggi Lo Giudice ha emanato un’altra ordinanza che stabilisce la chiusura temporanea, sempre in via precauzionale e al fine di contrastare la diffusione del virus, del Centro comunale di raccolta rifiuti di Catalmo, che rimarrà interdetto agli utenti fino al 28 febbraio. Anche a Letojanni il sindaco Alessandro Costa ha firmato un’ordinanza con la quale è stato sospeso il mercato mensile in programma sul lungomare giovedì 21 gennaio, “considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale e regionale nonché l'attuale andamento della curva epidemiologica che registra un avanzamento nella diffusione del virus in ambito territoriale e locale”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.