Martedì 06 Dicembre 2022
Per 35 giorni dispositivi di protezione da indossare sempre in alcune vie e piazze


Covid-19, troppi positivi a Taormina: scatta l’obbligo di mascherina nel centro storico

di Redazione | 29/11/2021 | ATTUALITÀ

1094 Lettori unici

Ordinanza firmata oggi dal sindaco Bolognari

Troppi contagi da Covid-19 nelle ultime settimane a Taormina, dove in soli sette giorni sono emersi 40 nuovi positivi tra i residenti. Così il Comune ha deciso di attivarsi per introdurre ulteriori restrizioni e cercare di evitare la diffusione del virus, soprattutto nel periodo natalizio durante il quale la Perla è maggiormente affollata. Oggi il sindacoMario Bolognari ha firmato un’ordinanza che impone l’utilizzo della mascherina in alcune vie e piazze del centro storico e richiama il provvedimento del 18 novembre scorso emanato dal presidente della Regione, che stabilisce l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi aperti al pubblico nel contesto di presenze di più soggetti in luoghi particolarmente affollati. A Taormina sono stati individuati come “luoghi particolarmente affollati” corso Umberto, via Teatro Greco, piazza Sant’Antonio, il percorso pedonale tra il parcheggio Porta Catania e piazza Sant’Antonio, piazza IX Aprile, piazza Vittorio Emanuele, via Di Giovanni, via Calapitrulli, via Giardinazzo e via Naumachie: in queste strade e piazze è sempre  obbligatorio l’uso della mascherina dal 4 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. Una misura di contenimento dei contagi da Covid-19 ritenuta necessaria dall’Amministrazione comunale a tutela dell’incolumità pubblica, considerato che l’affollamento si verificherà maggiormente nei giorni festivi e pre-festivi, nel ponte dell’Immacolata e durante le festività natalizie, del nuovo anno e dell’Epifania. Nei suoli pubblici dati in concessione a ditte private, ricadenti nelle vie e nelle piazze indicate nell’ordinanza, valgono le norme generali dettate per la ristorazione all’aperto. Le autorità competenti al mantenimento dell’ordine pubblico provvederanno a garantire il rispetto delle prescrizioni, anche mediante azioni mirate di controllo e con la irrogazione delle sanzioni previste dalla legge.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.