Domenica 28 Febbraio 2021
Mancato rispetto delle regole e cattivo esempio nonostante gli appelli quotidiani


Coronavirus, nel Taorminese casi in aumento ma sindaci in pubblico senza mascherina

di Andrea Rifatto | 09/09/2020 | ATTUALITÀ

2551 Lettori unici

I quattro sindaci ieri a Giardini Naxos

Quotidianamente rivolgono il loro invito a rispettare le regole, ad osservare le prescrizioni che da mesi vengono imposte a tutti gli italiani per evitare il diffondersi del contagio da Covid-19, in primis l’utilizzo delle mascherine e del distanziamento sociale. Ma poi in publico dimenticano evidentemente tutto ciò e violano le disposizioni regionali e nazionali (che prevedono l’uso obbligatorio della mascherina in luoghi pubblici e privati, anche all'aperto, quando non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale) offrendo un cattivo esempio agli stessi cittadini a cui magari poche ore prima hanno ribadito le loro raccomandazioni. È il caso dei quattro sindaci del comprensorio taorminese, Mario Bolognari (Taormina), Nello Lo Turco (Giardini Naxos), Orlando Russo (Castelmola) e Alessandro Costa (Letojanni), che ieri pomeriggio hanno partecipato nella cittadina naxiota alle celebrazioni in onore di Maria Santissima Raccomandata, patrona di Giardini, posando insieme in una fotografia ai piedi del simulacro senza indossare le mascherina (chi la teneva in mano, chi appesa al polso, chi poggiata su una sedia) e senza rispettare la distanza di sicurezza interpersonale. In particolare il sindaco di Giardini è rimasto senza mascherina per tutta la durata della cerimonia. A postare la foto sui social network è stato il sindaco Russo: “Questa sera a Giardini affidiamo il comprensorio alla Madonna Raccomandata” ha scritto il primo cittadino molese: affidarsi alla Vergine, però, non è sufficiente ad eliminare il rischio di contagio e tra i commenti qualche utente si è chiesto proprio dove fossero le mascherine. “Rinnovo il mio invito a mantenere la calma, ma soprattutto a rispettare con scrupolo e con la massima attenzione tutte le misure di sicurezza previste” aveva detto in mattinata il sindaco Lo Turco comunicando altri tre casi di Covid-19 a Giardini, dove gli attuali positivi sono almeno 11, così come il sindaco Bolognari (anche a Taormina vi sono una decina di casi di Coronavirus) ribadisce quotidianamente il suo invito a rispettare le norme e si presenta puntualmente  in video indossando la mascherina durante gli aggiornamenti da Palazzo dei Giurati, togliendola solo appena inizia rivolgersi alla cittadinanza. A Castelmola, tra l’altro, proprio ieri lo stesso primo cittadino ha comunicato l’esistenza di un caso di Covid. Dunque se i sindaci sono i primi a non rispettare le regole, si corre il rischio che la popolazione sia spinta al lassismo, verso un liberi tutti che fa credere che l'emergenza sia finita. Ma purtroppo non è così e i casi che emergono nel Taorminese non fanno che confermarlo. Oggi altri quattro cittadini sono risultati positivi a Giardini.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.